PD, Schelin auspica: “Ritrovare chiarezza e credibilità”

Elly Schlein, oggi a Napoli, ha segnato le linee guida che il nuovo PD, dopo il congresso ormai alle porte, dovrà seguire: “Bisogna ritrovare chiarezza e credibilità. In questi anni errori del centrosinistra”. L’onorevole ha parlato di lavoro, dichiarando in particolare di voler contrastare la precarietà: “Il 62% dei lavoratori under 24 ha contratti a termine: vuol dire non avere prospettive solide per il futuro”. Altro punto affrontato è quello del salario minimo: “È un lavoro da fare con le altre opposizioni, mi appello a loro. La maggioranza ha deciso di colpire i poveri anziché contrastare la povertà”.

Schlein si è inoltre imposta sulla questione disuguaglianze “sociali, di genere, territoriali”, scagliandosi in particolare contro la proposta di legge sull’autonomia differenziata del ministro Calderoli: “Perpetua divari territoriali. Noi pensiamo che non ci può essere riscatto per l’Italia senza il riscatto del Sud”. Sui temi sanità e istruzione, ha criticato l’operato del Governo Meloni e la manovra di Bilancio: “Fa tagli celati sui cittadini. Non si può parlare di merito prima di aver detto che tutti i bambini devono avere le stesse opportunità di partenza”. Schlein è infine intervenuta anche sulla questione dell’emergenza climatica: “Serve conversione per tutta la società”. Vede, tra l’altro, il Sud come il vero possibile serbatoio energetico d’Italia e destinatario di futuri investimenti per la riconversione, criticando le iniziative di incremento delle trivellazioni nell’Adriatico proposte dall’Esecutivo. Sulla questione primarie, ha auspicato per il PD nuova centralità per idee, contenuti e una visione chiara per il futuro.

Print Friendly, PDF & Email