Lazio 2023, Romano Spica (Rocca Presidente): “Abbiamo gli strumenti adatti per promuovere una nuova Sanità in Regione”

“Oggi non si può più puntare soltanto sulla figura del medico o del direttore sanitario c’è bisogno di fare un lavoro di squadra dove ogni competenza svolga un ruolo. Quindi, coinvolgimento della classe medica ma anche di tutti coloro che collaborano in varie forme e modi alla salute pubblica” . Così dichiara ai microfoni di Radio Radicale, in merito alla sua candidatura nella ‘Lista Civica Francesco Rocca Presidente’, Vincenzo Romano Spica, medico, docente di di Igiene e Sanità Pubblica presso L’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” e Direttore del Laboratorio di Epidemiologia e Biotecnologie.

“Credo che questa lista civica, questa squadra in cui ho l’onore e il privilegio di poter partecipare, ha una visione diversa che si declina in varie soluzioni, non di tipo ideologico ma concreto. Soluzioni che si basano proprio sul rapporto con le diverse categorie e la Regione è il punto cruciale per risolvere questi problemi. La salute passa anche per l’ ambiente e passa per una serie di opportunità – continua il Prof. Romano Spica – che non solo riguardano il controllo sull’inquinamento ma anche l’accesso a stili di vita sani, l’alimentazione e certamente l’attività motoria. La ricerca non deve esser vista come un qualcosa di filosofico, di intellettuale, ma un modo per trovare soluzioni concrete a problemi che possono essere nuovi, come è stato per il Covid, ma anche vecchi, come il cancro o la tubercolosi. Ricerca significa quindi trovare soluzioni nuove”. Riguardo la precedente giunta regionale sostiene “penso che l’ opportunità di migliorare la situazione c’è stata. Bisogna ora dare l’opportunità di poter identificare e portare a termine compiti efficaci e concreti, e che il cittadino possa toccare con mano. Il gruppo politico a cui appartengo non ha delle posizioni ideologiche a priori, cerchiamo solo di collaborare con le istituzioni portando risultati. In democrazia il cambiamento è parte fondante” . Sul perché votare Francesco Rocca alla Regione, il Prof. Romano Spica conclude “a partire dalla sua esperienza internazionale e dai risultati che ha ottenuto, misurabili e documentati. Il passato di Francesco Rocca e la sua esperienza con la Croce Rossa Italiana penso siano già di per sé valore e garanzia”.

Print Friendly, PDF & Email