Tecnologie digitali. Gli studenti del Liceo “G. Buchner” di Ischia sono i vincitori italiani del contest internazionale RE-EDUCO

È il progetto Scavengers of the Sea realizzato dagli studenti del Liceo Statale “Giorgio Buchner” di Ischia il vincitore italiano del Contest internazionale RE-EDUCO, il concorso di idee e tecnologie digitali promosso nell’ambito del percorso di educazione digitale RE-EDUCO, di cui Aidr è partner, sostenuto dalla Commissione Europea all’interno delle iniziative Erasmus+.

Gli studenti del liceo di Ischia, guidati dal professor Raffaele Campanile, hanno realizzato un drone per il monitoraggio delle coste e del mare. Lo strumento digitale consente un controllo puntuale di grandi raggi d’azione, con un ridotto impatto ambientale rispetto all’uso di mezzi navali impiegati per il controllo della pulizia dei mari.

La giuria internazionale ha premiato il progetto perché ha saputo indirizzare le tecnologie digitali verso un uso sostenibile a tutela dell’ambiente. “Gli studenti-sottolinea in una nota il presidente di Aidr- Mauro Nicastri – hanno dimostrato grande attenzione ai temi della sostenibilità ambientale, sfruttando le potenzialità del digitale, riuscendo così a centrare gli obiettivi di sviluppo e crescita più volte richiamati dall’Unione Europea. Con il progetto Re-Educo abbiamo voluto portare nelle scuole una nuova metodologia didattica, capace di integrare le tecnologie digitali alle tematiche di grande attualità”.

Il contest internazionale, si è svolto online e ha visto la partecipazione delle scolaresche provenienti da Spagna, Grecia, Cipro, Finlandia e Italia aderenti a RE-EDUCO. Cinque le aree tematiche proposte per la realizzazione del percorso di formazione digitale che ha visto impegnati i vari istituti scolastici partecipanti: cambiamento climatico (come garantire un consumo e una produzione sostenibili e combattere il cambiamento climatico ei suoi effetti, educazione (come garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento), salute e benessere (come garantire una vita sana e promuovere il benessere per tutti a tutte le età), smartcities (come rendere sostenibili le città e le comunità).

Sulla scorta delle attività didattiche sviluppate nell’ultimo biennio, attraverso il supporto di personale docente dedicato, tutor e mentor (professionisti esperti nei 5 ambiti richiamati), gli studenti hanno presentato la propria idea imprenditoriale in una sessione di start-up internazionale per l’innovazione digitale.

Il contest ha premiato le migliori idee dei singoli Paesi aderenti: vincitori da Cipro: SimplIE-GREEN, vincitori finlandesi: Bono’s Fresh Kicks, vincitori dalla Grecia: TranschApp, vincitori dalla Spagna: SororidApp, vincitori dall’Italia: Scavengers of the Sea. I vincitori del concorso riceveranno tutorial di mentoring e materiale didattico gratuito per realizzare le loro idee imprenditoriali.

Print Friendly, PDF & Email