Napoli, via San Rocco nel degrado tra rifiuti, veicoli abbandonati e segnali stradali piegati

Napoli. Via San Rocco, importante strada di collegamento tra la zona del Frullone, Capodimonte e i Colli Aminei, nota per il ponte dove spesso si sono registrati dei suicidi, è sempre più avvolta dal degrado.
Lungo la carreggiata, oltre a rifiuti abbandonati, si possono scorgere un’auto e un furgone posti su cavalletti, all’apparenza danneggiati.
La segnaletica, che indica il limite di velocità a 30 kmh in presenza di centro urbano, si presenta divelta in prossimità di un cassonetto.
Nella vicina via Emilio Scaglione a completare lo scenario di forte degrado, una moto in stato di abbandono e una cassetta dell’energia elettrica scassinata.
Anche in questa strada la segnaletica, al pari di altre vie della città, come via Gabriele Jannelli, si presenta trascurata o divelta.
In via Emilio Scaglione, sul marciapiede inoltre, giacciono masserizie abbandonati da diversi giorni alla luce del sole.
Stato di abbandono anche nella zona dell’aeroporto. In viale Umberto Maddalena, oltre ai rifiuti sparsi a terra, si possono trovare anche cartelli stradali divelti. Per non parlare dello stato di degrado in prossimità dell’accampamento rom e dell’ingresso del cimitero.
Print Friendly, PDF & Email