Più forze dell’Ordine in campo. Lo ha stabilito il Prefetto di Napoli Claudio Palomba nel comitato ordine e sicurezza pubblica

Più forze dell’ordine, una migliore dislocazione dei militari del contingente “strade sicure” e il potenziamento del sistema di videosorveglianza già attivo in città

Queste le esigenze espresse nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di ieri mattina, presieduto dal prefetto di Napoli Claudio Palomba, e convocato alla luce degli ultimi episodi di recrudescenza criminale che si sono verificati nei quartieri cittadini di Pianura e Ponticelli di recente interessati ad una escalation che ha investito la città. All’incontro hanno partecipato il Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi con l’Assessore alla Legalità e alla Sicurezza, Antonio De Jesu, il Questore, Alessandro Giuliano, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Enrico Scandone, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Gabriele Failla, il Comandante del Raggruppamento Campania Esercito Italiano, Elio Manes, il Comandante Gruppo “Terra dei fuochi”, Francesco Casalena mentre in sostituzione di Lucia Rea, dirgente del Corpo di Polizia Metropolitana di Napoli, c’era una rappresentante del Comando. Nel corso della riunione è stato disposto un ulteriore incremento dei servizi di controllo del territorio nei quartieri cittadini di Pianura e Ponticelli di recente interessati da una recrudescenza criminale; a breve sarà convocato il Tavolo di Osservazione per la IX Municipalità Pianura-Soccavo al quale parteciperanno tutte le istituzioni ed enti coinvolti nelle attività sul territorio ed anche le associazioni del terzo settore, proprio al fine di individuare ulteriori misure in favore delle comunità interessate. Per i quartieri di Forcella e Pianura saranno effettuati sopralluoghi mirati al rafforzamento del sistema di videosorveglianza. Nel corso del comitato è stata rivista la dislocazione dei militari del contingente “strade sicure” in modo da assicurare una vigilanza più efficace degli obiettivi variabili di volta in volta prescelti e comunque nelle zone a maggiore affollamento.

Il Sindaco Manfredi, parte attiva del confronto, ha informato che sono in fase di avvio i procedimenti relativi alle eventuali revoche delle licenze degli esercizi commerciali che abbiano commesso violazioni reiterate in particolar modo nei casi vendita di alcolici ai minori.

Print Friendly, PDF & Email