Migranti, Battilocchio (FI): “Piattaforme operative Ue primo passo, ma serve operazione comune più decisa”

“In Aula alla Camera la Ministra Lamorgese ha annunciato che sono state avviate le piattaforme operative  per la più rapida attuazione delle ricollocazioni dei migranti. Hanno aderito, oltre all’Italia, 18 Stati dell’Ue e tre Stati associati. E’ un passo nella giusta direzione ma chiediamo all’Unione Europea un’azione più decisa, celere ed efficace. La gestione dell’accoglienza ad est degli ucraini in fuga dagli orrori del conflitto è stata positiva ed ha garantito accoglienza, attraverso un’azione comune dei Paesi membri”. Lo dichiara Alessandro Battilocchio, deputato di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Immigrazione del movimento azzurro.

“Ma – prosegue – torniamo a ribadire che la situazione al confine sud dell’Unione continua ad essere grave: 27.633 migranti da inizio anno secondo l’OIM. Numeri che stanno mettendo in difficoltà estrema le nostre strutture. Ieri nuovi sbarchi a Pozzallo e Lampedusa. Il controllo delle frontiere e, più in generale la gestione dei flussi migratori, non può che avere una cornice comunitaria con responsabilità, solidarietà ed oneri condivisi tra i 27 Stati. L’avvio delle piattaforme operative è un primo passo. Ma serve – conclude – implementare ed accelerare l’impegno comune”.

Print Friendly, PDF & Email