Campidoglio, al “Salvator Mundi” premiato il valore italiano. Tra i premiati anche il giornalista Angelo Covino

Si è svolta venerdì al Campidoglio la celebrazione del premio internazionale “Salvator Mundi” che premia il valore italiano.
Un prestigioso riconoscimento che è stato istituito nell’ambito del progetto “Italia in un abbraccio” ideato e realizzato dalla presidente di IT Difesa, Katia La Rosa, che ha voluto unire il mondo della cultura, dell’arte, e dell’informazione, nella realizzazione della prima mostra multi – territoriale digitale per diffondere un messaggio di Pace alla Nazione. Durante la cerimonia è stato donato al Campidoglio l’opera realizzata dal maestro Marco Nereo Rotelli, che rappresenta l’immagine del logo “Salvator Mundi”, il primo manifesto per la Pace che coinvolge sei aree: Istituzioni, Arte, Cultura, Informazione, Difesa, Sicurezza ed Imprenditoria.
All’evento sostenuto da Italo, da Rainews24, dall’agenzia di stampa La Presse, sono intervenuti rispettivamente il direttore Paolo Petrecca, l’amministratore delegato Roberto Boella, Svetlana Celli, Presidente dell’Assemblea capitolina, il Tenente Colonnello, nonché giornalista Angelo Vesto, il Premio Nobel per la Pace, Prof. Riccardo Valentini, il maestro Marco Nereo Rotelli, e l’artista Andrea Pacioni.
La cerimonia condotta dal giornalista Michele Cucuzza, rappresenta un riconoscimento al valore, per onorare l’impegno, la professionalità e il sacrificio di quell’Italia del merito, che continua a difendere e promuovere valori ed eccellenze della nostra Nazione. “Per rappresentare questo progetto e la sottoscrizione di un manifesto – ha spiegato la giornalista Katia La Rosa – è stata scelta un’opera di Leonardo Da Vinci: che ben descrive, l’eccellenza del genio italiano. Ed è‘ proprio attraverso la potente figura di una delle sue opere il “Salvator Mundi” che desideriamo portarvi alla riflessione di un’umanità unita che vive in fondo di sentimenti universali. Oggi, serve unità, solidarietà autentica, mobilitazione e coesione nazionale. Un patriottismo sociale, capace di abbracciare l’intera umanità”.
Durante la cerimonia sono stati premiati: il Contrammiraglio Massimiliano Nannini, il Sindaco di Lerici Leonardo Paoletti, il Sindaco del Comune di Forte dei Marmi Bruno Murzi, il presidente Comunità Rete dei Pachi letterari Stanislao de Marsanich, il Presidente di Re d’Italia Art. Marco Giordano, il Presidente nazionale dell’Unione Naz. Mutiliati per servizio Antonio Mondello, il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Roma  Guido D’Ubaldo, i giornalisti Ilario Pignarelli ed Emma Farne’ di Rai news, l’inviato in missioni militari Vincenzo Rubano, collaboratore televisivo di “Striscia la Notizia”, il giornalista Angelo Covino, la redazione giornalistica di LaPresse, il DZ engineering del gruppo Dino Zoli, il direttore della comunicazione del Gruppo Wella Italia, Marco Vurro ed infine Michele Cucuzza.
Print Friendly, PDF & Email