Polizia Penitenziaria, Amitrano (M5S): “Ho garantito il massimo impegno istituzionale, convinto che la loro voce non debba rimanere inascoltata”

“Gli agenti della nostra Polizia Penitenziaria devono essere tutelati maggiormente”. È questa la richiesta del Sindacato di Polizia Penitenziaria O.S.A.P.P. che – nel richiedere una riforma attesa da 32 anni – ha organizzato (in compartecipazione con la segreteria Regionale della Campania) un importante convegno tenutosi quest’oggi nella suggestiva cornice del Maschio Angioino di Napoli.

“Come spiegato nel corso del mio intervento, sono fermamente convinto che un provvedimento che metta al centro i diritti degli agenti e il rispetto della dignità di quanti hanno perso la libertà, sia fondamentale. La nostra Costituzione sostiene il reinserimento dei detenuti nella società, pertanto non possiamo negare l’innegabile duplice abito rivestito da questo corpo: quello da poliziotti e quello da educatori”. Così, ha dichiarato il Segretario dell’Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati On. Alessandro Amitrano.

“La Polizia penitenziaria – ha proseguito – rappresenta l’87% dell’amministrazione penitenziaria, pertanto la Politica ha il dovere di ascoltare le loro richieste e garantire le migliori condizioni di lavoro possibili. Perciò, ho garantito il massimo impegno istituzionale, convinto – ha concluso – che la loro voce non debba rimanere inascoltata”.

Print Friendly, PDF & Email