Morto Tito Stagno: la sua voce raccontò agli italiani lo sbarco sulla Luna

Tito Stagno

È morto all’età di 92 anni Tito Stagno, lo storico giornalista della Rai, telecronista sportivo e conduttore televisivo.

Il suo nome resterà legato per sempre alla sera del 20 luglio 1969, quando raccontò ai telespettatori di tutta Italia il leggendario sbarco sulla Luna.

Come resteranno nella storia le sue famose parole: “Ha toccato! Ha toccato in questo momento il suolo lunare”, pronunciate durante la lunghissima diretta televisiva RAI, trasmessa dallo studio 3 di via Teulada a Roma, che seguì passo passo tutte le fasi dell’allunaggio.

L’evento Rai in diretta televisiva duró più di 20 ore, con l’impiego di 250 persone tra giornalisti e tecnici televisivi e la trasmissione venne condotta tenendo il continuo collegamento con Houston, dove c’era il collega Ruggero Orlando, per coinvolgere gli italiani in quell’attimo storico in cui l’uomo mise piede sulla Luna.

Da analisi successive delle registrazioni è emerso che Stagno annunciò l’allunaggio con 56 secondi di anticipo e Orlando con circa 10 secondi di ritardo.

Lo stesso Tito Stagno ha raccontato, in interviste rilasciate in seguito a giornali e televisioni, aneddoti e curiosità inerenti le lunghe ore di diretta.

Ha spesso ricordato gli attimi di panico che hanno preceduto l’allunaggio durante i quali, a causa dell’interruzione della trasmissione delle immagini, ha dovuto improvvisare nel raccontare al pubblico cosa stesse succedendo: “Nel momento in cui il Lem, il modulo, scendeva nell’orbita lunare, ci avvertirono dagli Stati Uniti: “d’ora in poi non avrete le immagini perché il computer di bordo è carico di dati, fa le bizze, e quindi gli astronauti faranno la manovra di discesa a mano”.

Il giornalista doveva comunque continuare la telecronaca, anche se “al buio”, e se la cavò da grandissimo professionista: “Conoscevo le macchine, sapevo come erano fatte, avevo visto le simulazioni…potevo spiegarle comunque al pubblico”. 

Stagno ha spesso raccontato anche del famoso “bisticcio” in diretta tra lui e il collega, in collegamento dagli Stati Uniti, Ruggero Orlando; infatti quando Armstrong al momento dell’atterraggio della “EAGLE” disse “Reached land”, Stagno annunció: “Ha toccato”».

Ma il collega Orlando, che non indossava le cuffie e non sentiva la voce degli astronauti, rispose: “ No, non ha toccato. Mancano ancora dieci metri”.

Così tra le risate e gli applausi degli ospiti in studio, Il risultato fu che, per qualche secondo, si persero la voce di Armstrong che diceva: “the Eagle has landed! L’ aquila è atterrata”.

L’episodio è rimasto negli annali della Rai.

Tito Stagno ha ricordato, in altre dichiarazioni, come la missione dell’Apollo 11 fosse estremamente pioneristica: “Conquistare la Luna, ragazzi, con quei mezzi di allora! Se penso a com’era il computer di bordo! Quello dell’Apollo 8 aveva la potenza di un telefonino di oggi. L’intero sistema di computer di Houston, cuore della missione, aveva quella di un personal computer. Con questi mezzi siamo andati”.

Ma la carriera di Tito Stagno è costellata da molto altro : interviste importanti e reportage storici (da Paolo VI in Palestina e John F. Kennedy in Italia), il giornalismo sportivo, e ancora la memorabile conduzione della Domenica Sportiva (1979-1981) con la partecipazione di Beppe Viola, Adriano De Zan, Giampiero Galerazzi e Paolo Rosi.

Print Friendly, PDF & Email