Scuola, ITI E. Barsanti di Pomigliano selezionato per partecipare al progetto “Cansat Competition”

L’Istituto Tecnico ITI E. Barsanti di Pomigliano D’arco è stato selezionato per partecipare al progetto CANSAT COMPETITION organizzato e promosso dall’Ente Spaziale Europeo (ESA).

Esso prevede la progettazione e la costruzione, da parte di un team di studenti, di minisatelliti tecnologicamente avanzati della grandezza di una lattina.

L’obiettivo del lavoro degli studenti è quello di accedere alla fase finale della competizione, che consiste nel lancio della “lattina attrezzata” contenente un modulo di acquisizione dati (first mission) standard e un modulo creato interamente dal team partecipante (secondary mission). Durante l’ascesa e la discesa il modulo raccoglierà i dati che saranno poi elaborati.

Non è la prima volta che l’istituto aderisce alle iniziative dell’ESA: lo scorso anno, la scuola si è cimentata, partecipando al progetto climate detectives https://climatedetectives.esa.int/projects-gallery-2021/details/57594/, in un approfondimento dello studio del clima sul nostro territorio.

Alla “Italian Cansat Competition” parteciperanno gruppi da 6 alunni appartenenti alle classi seconde, terze e quarte. Si divideranno il lavoro in funzione delle fasi e si formeranno, infine, 3 gruppi di lavoro.

Il primo gruppo si occuperà della struttura del satellite, effettuando una ricerca della componentistica da utilizzare e scegliendo, in accordo con il gruppo che si occupa del software, la scheda di controllo per la gestione dell’intero processo. Un secondo gruppo si occuperà della programmazione della scheda di controllo e del software per l’analisi dei dati rilevati, durante la missione. Infine, un terzo gruppo si occuperà della pubblicizzazione dell’evento durante tutte le fasi. I team della nostra scuola sono seguiti dai prof. Di Gennaro Pasquale e Terracciano Vincenzo.

Nonostante il difficile periodo storico che stiamo attraversando, i docenti dell’ITI E. Barsanti di Pomigliano D’Arco continuano, dunque, ad essere in prima linea nel coltivare aspettative alte per i propri studenti, senza demordere, né attendere tempi migliori. Fucina di talenti, l’Istituto si appresta a competere con altre scuole, favorendo l’interazione di gruppo, il coinvolgimento emotivo e cognitivo, il gioco di squadra, al fine di raggiungere un obiettivo comune, che darà vita alla costruzione di nuova conoscenza, in alternanza alla tradizionale lezione in aula. In attesa di sviluppi, la missione principale appare già compiuta: realizzare un ambiente di apprendimento motivante, che funga da modello per altre realtà del territorio.

https://www.esa.int/Education/CanSat

 

Print Friendly, PDF & Email