No vax, Austria pronta a sanzionare chi non si vaccina

Obbligo vaccinale in Austria. Il disegno di legge entrerà in vigore a febbraio. Coloro che per diverse ragioni decidano di non sopporsi al vaccino, riceveranno dal governo ogni trimestre un invito all’immunizzazione. I bambini al di sotto dei 14 anni, le donne incinte,  chi è guarito dalla malattia da meno di 180 giorni e altre persone che non possono essere vaccinate per motivi medici, sono esenti dall’obbligo. Le donne che hanno partorito e i minori che hanno compiuto  da poco 14 anni, hanno un mese di tempo per vaccinarsi.

In caso di violazione dell’obbligo vi saranno sanzioni economiche. Si parte da una  multa di 600 euro per arrivare ad una ammenda di 3.600 euro. Spese che andranno ad aggravare fortemente sul bilancio familiare.

Print Friendly, PDF & Email