Campus 3s a Napoli per la prevenzione: dal 7 al 10 ottobre visite mediche gratuite, sport, musica e tanto altro

Il Campus 3s Givova sta per salute, sport e solidarietà. È da aggiungere, però, un’ulteriore “s”, quella della speranza. La speranza che il Campus dona a chi ogni anno subisce restrizioni da parte del sistema sanitario nazionale. In che modo? Dando, attraverso l’iniziativa che terrà dal 7 al 10 ottobre sul lungomare Caracciolo di Napoli, la possibilità a tutta la popolazione  di ricevere visite mediche gratuite.

L’inaugurazione del Campus si terrà il 7 ottobre alle 15 sul lungomare Caracciolo e le iniziative saranno in atto fino a domenica 10 ottobre. Un grande ospedale da campo sul lungomare ospiterà la prevenzione gratuita e degli screening rapidi sul Covid 19, ma non solo, ci saranno sport, solidarietà e spettacoli serali.

Il programma del Campus è stato presentato ieri, sabato 2 ottobre, durante una conferenza tenutasi all’Hotel Terminus di Napoli. Protagonisti la professoressa Annamaria Colao, patrona dell’associazione e chairholder della Cattedra Unesco, il presidente di Sportform Tommaso Mandato e  il presidente del Campus Salute Pasquale Antonio Riccio.

Da sinistra Tommaso Mandato, Annamaria Colao e Pasquale Antonio Riccio – Ph. Istituzioni 24

Dopo gli iniziali ringraziamenti, Tommaso Mandato ha illustrato nello specifico il programma e le iniziative del campus. “È importantissimo invitare la popolazione a venire in piazza per le cure di prevenzione”, premette Mandato, “rivolgersi ai ragazzi in particolare è fondamentale”.

Giovedì alle ore 15 si terrà l’inaugurazione e cominceranno le visite, disponibili fino alle 18.30. Queste ultime continueranno venerdì (dalle 10 alle 13) e sabato (dalle 14.30 alle 18.30). In contemporanea, tantissime attività sportive di base per i ragazzi e tutti coloro che desiderano fare sport.

Dopo questa prima fase, dalle 18.30 partirà l’area dello spettacolo, la grossa novità di quest’anno.

Giovedì pomeriggio alle 17.30 sarà portato in scena il libro di Maurizio De Giovanni, “Miracolo a Torino” da parte di due ragazzi protagonisti: Paquito Catanzaro e Gabriella Vitiello.

Alle ore 20, lo spettacolo di Paolo Caiazzo: “Terroni si nasce”.

  • Venerdì alle 17:30, la presentazione del libro di Tommaso Mandato:

“Il centravanti in giacca e cravatta”, con la premiazione di personalità di spessore che hanno dato un volto allo sport e al calcio in modo particolare.

Alle ore 20, la giornata si chiuderà con il pugile Patrizio Oliva nelle vesti di attore per lo spettacolo della sua storia autobiografica, “Patrizio vs Oliva”.

  • Sabato pomeriggio sarà una giornata di puro sport. La sera, alle ore 19 la commedia “Assolo per Duo” interpretata da Rosaria de Cicco e Ernesto Lama.

La serata si concluderà con la grandissima musica delle “meraviglie di Napoli”, Monica Sardelli, Francesca Maresca ed Emilia Zamuner. A presentare e condurre lo spettacolo, Alessandro Incerto.

  • La giornata conclusiva di Domenica inizierà con una grande festa, una passeggiata di 2km sul lungomare e tantissime attività sportive e ludiche sotto la conduzione di Gigio Rosa e Luigi Soriano.

Sarà presente, inoltre, uno stand dedicato alla cultura e i libri con la presentazione di 4 libri durante le giornate di venerdì e sabato. Importante, infine, menzionare l’iniziativa organizzata insieme all’associazione “Cuore Campania” che  prevede la disponibilità  di lezioni di manovre di salvataggio aperte a tutti, con relativa certificazione.

“Sono felice di poter tornare di nuovo a fare quello che è il focus della nostra associazione, fondata più di dieci anni fa dalla professoressa Colao.” Ha detto in merito il presidente del Campus Salute Pasquale Antonio Riccio. “Come sempre si animerà sulla rotonda Diaz un villaggio dedicato alla prevenzione, sempre nel rispetto delle normative anti contagio. Ci sarà la fase di accettazione, una fase di pre visita e le diverse specialistiche per le quali non posso che ringraziare sia i medici della medicina privata che quelli della Federico II.”

Pasquale Antonio Riccio – Ph. Istituzioni24

“Un ringraziamento va anche e soprattutto, poiché sono sempre uno di loro, ai volontari che ci aiutano costantemente”, ha continuato. “Ricordiamo che dall’anno di fondazione a oggi abbiamo realizzato oltre 100 mila visite gratuite e molte volte siamo stati decisivi per aiutare le persone a salvare la propria vita. Un contributo fondamentale ce lo offre da sempre la società “Medisol”, noi siamo fortunatamente supportati da tanti “amici”, tra cui il referente del progetto “Satwork”, il quale vedrà proprio durante il campus la sua tappa finale. Il progetto Satwork in particolare, grazie alla collaborazione tra la cattedra Unesco, il Campus Salute e importanti società ha raccolto un lavoro di screening nei territori dell’area interna per il Covid”, ha concluso.

Renato Aurigemma – Ph. Istituzioni24

 

“Ho svolto per circa un anno, quindi ora si avvia verso la conclusione uno screening per le aziende, come dice il nome stesso del progetto “Satwork”, safe at work“, ha spiegato in seguito alle parole di Riccio, Renato Aurigemma, responsabile della “Eurosoft”. “Si tratta di un progetto di telemedicina per cui il camper presente al Campus è attrezzato per una serie di visite specialistiche. Oltre al solito screening per il Covid, saranno  effettuate radiografie polmonari un po’ più approfondite nei casi di positività, nei casi sospetti o di pregressa positività. L’ecografia polmonare è in quest’ultimo caso molto importante perché ci possono essere delle conseguenze dovute al Covid anche in un secondo momento. Il progetto, essendo esso fondato sulla telemedicina, è co-finanziato dall’agenzia spaziale europea perché utilizza tecnologie di transizione satellitare. Il risultato del connubio tra medicina e ingegneria, avvenuto grazie alla collaborazione con il Campus, è stato la cifra di circa 3/4 mila screening in un anno.”

La collaborazione del Campus, come già accennato in precedenza non si ferma solo all’ingegneria, ma tocca tantissimi campi dello sport, della cultura, della musica e dello spettacolo. Ad aver partecipato e ad essere intervenuti durante il convegno sono stati, infatti, tantissimi importanti esponenti di questi diversi campi uniti per un unico obiettivo. Tra di essi il pugile Patrizio Oliva, l’attore Alessandro Incerto, l’attrice Rosaria De Cicco, la cantante Monica Sardelli, lo scrittore Maurizio De Giovanni e tanti altri.

Rosaria De Cicco – Ph. Istituzioni24

“Dopo quello che abbiamo passato, non dare la dovuta attenzione alla prevenzione significa essere pazzi”, ha affermato Maurizio De Giovanni. “Questi due anni ci hanno insegnato, a noi che siamo sopravvissuti, non a tutti, quanto sia fondamentale la prevenzione e quanto sia assurdo essere stati testimoni dei tagli ai fondi della sanità, di come  sia venuta a galla con chiarezza l’insufficienza dell’attenzione a questo settore da parte della collettività.”

“Il campus -continua- da 10 anni cerca di porre rimedio ad una carenza istituzionale e questo è indiscutibile sia dal punto educativo che strutturale. Il campus interviene per creare una cultura, quella della prevenzione e per dare a tantissime persone la possibilità di essere salvati da un terribile destino.  Una classe medica di altissimo livello si batte, grazie al campus, per compensare alle carenze di strumenti, strutture e di personale. Quindi, credo che al di là del merito di chi lo fa che è eccezionale, sia fondamentale per tutti concedere attenzione a questo tipo di iniziative per cercare di estendere il messaggio il più possibile. Rilevo con piacere che sempre di più

Maurizio De Giovanni – Ph. Istituzioni24

il campus diventa un discorso a largo raggio, l’inserimento dell’aspetto giuridico, della musica, dei libri e dello spettacolo sono tutti un modo per allargare questa iniziativa anche a quei campi che sembrano non avere nulla a che fare con essa, ma non è così. Sono tutti pezzi di una stessa cultura che sembrano separati , ma che in realtà sono molto coerenti tra di loro”, ha cocluso.

Da mettere in evidenza soprattutto l’inserimento dell’aspetto giuridico, secondo l’avvocato Valentina De Giovanni dell’associazione Ami, “avvicinare le persone al mondo della giustizia in una maniera preventiva è fondamentale. Ci occupiamo di violenza sulle donne, prestando attenzione alle fasce minorili e le persone anziane. Ci sarà uno stand e un turnover di avvocati e psicologi dell’Ami, pronti a dare consulenze a chi ne ha bisogno.”

L’evento si è concluso, infine, con le parole del punto di riferimento del Campus, la professoressa Annamaria Colao. “La prevenzione non è solo un momento di diagnosi precoce, che è quello che poi noi facciamo – ha affermato Colao-  nella strategia del campus. cerchiamo di far emergere qualcosa che già c’è, ma in un contesto diverso. Lo scopo è quello di aiutare, in questo modo, le persone a fidarsi fuori dagli ospedali. Gli ospedali hanno sempre una connotazione psicologica piuttosto negativa e farsi visitare fuori da un ambiente angusto, grigio pieno di ricordi spiacevoli, è stata una mossa in qualche modo vincente. Si fanno le stesse cose ma in un ambiente che offre allegria, chiacchiere, sole, musica, esercizio.”

Tommaso Mandato, Annamaria Colao, Pasquale Antonio Riccio – Ph, Istituzioni24

“Noi non facciamo solo questo però – continua- per questo è stato fondamentale inserire all’interno dell’iniziativa gli spettacoli, i libri e la musica. Senza l’informazione e la conoscenza, infatti, non si può essere in salute. Se noi non abbiamo idea di come siamo fatti e quali sono le cose da considerare ogni giorno per metterci in salute, faremo quegli errori che ci porteranno ad avere delle malattie. Il nostro sforzo, che si è accresciuto grazie alla cattedra Unesco, è finalizzato all’educazione della popolazione all’erogazione delle prestazioni mediche. Ultima cosa da sottolineare è che l’anno scorso cominciammo le procedure per accreditare il Campus Salute con l’Onu e il primo accreditamento è stato accettato con grande eccitazione. Tutto ciò per dire che il campus salute è una delle associazioni approvate dalle nazioni unite come best practice nel mondo”, ha concluso.

Print Friendly, PDF & Email