Puglia, al via il BifeSt 2021. Emiliano: “Orgogliosi di aver resistito e di continuare a investire nel cinema”

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha inaugurato il Bif&St  2021, al Teatro Petruzzelli di Bari, che si svolgerà dal 26 Settembre al 02 Ottobre 2021

Il materiale emotivo” di Sergio Castellitto, è stato il film d’apertura di questa edizione del Festival: per l’anteprima mondiale, in sala anche il regista e la protagonista, Matilda De Angelis, insieme a moltissime personalità del mondo del cinema e della cultura.

Nel corso della serata inaugurale il presidente Emiliano ha consegnato il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence al direttore della 01, Luigi Lonigro.

Siamo felici, emozionati – ha detto Emiliano dal palco – e anche orgogliosi di aver resistito con tutte le energie di cui disponevamo. È una resistenza complessiva di una terra che attraverso voi, attraverso l’attività cinematografica, la creatività, l’entusiasmo del pubblico, ha trasformato non solo la sua immagine esterna, ma ha costruito la propria autostima. Perché l’attività cinematografica ha creato anche dentro il cuore dei pugliesi consapevolezze che un tempo non erano chiare”. 

“E questo ovviamente mi induce a dire grazie a tutti. Grazie al pubblico, agli artisti, agli attori, ai produttori, grazie alla Rai per quello che fa e per il sostegno che ci ha dato. E soprattutto grazie a Felice Laudadio che mi induce sempre di più ad andare avanti e a investire nel cinema”. 

E ancora: “La Regione Puglia ha trasformato l’Apulia Film Commission in un soggetto intermedio. Significa che autonomamente l’Afc dispone di fondi europei e li può impiegare nelle attività di interesse. E questo apre la strada a nuove e straordinarie prospettive”.

Emozionante il momento della premiazione a Luigi Lonigro, amico di infanzia di Emiliano: “Il sentimento, l’amicizia, il divertimento, la leggerezza, anche l’orgoglio di essere pugliesi e baresi – ha detto Emiliano dal palco rivolgendosi a lui – noi lo abbiamo avuto anche quando eravamo due ragazzini. Quindi, a questo punto, visto che posso parlare non solo a titolo personale ma a nome di tutti i pugliesi, noi vogliamo dire che siamo orgogliosi di te e ti vogliamo bene”.

Print Friendly, PDF & Email