Forum Europeo sul Terzo Settore: il programma e come iscriversi

Il conto alla rovescia è iniziato: manca solamente un mese alla sesta edizione dell’European Third Sector Forum. L’appuntamento è promosso e organizzato, come sempre, da EUconsult Italia, l’associazione dei professionisti di alto profilo del Terzo Settore, guidata dal fundraiser Raffaele Picilli.

L’incontro ritornerà ad essere in presenza, a Roma, al Centro Congressi Cavour, dopo l’edizione online dello scorso anno, a causa della pandemia. Proprio all’economia del dono e al futuro del mondo non profit, durante questi confinamenti e a seguito di essi, è dedicato il tema dell’evento del prossimo 21 ottobre.
Il titolo dell’iniziativa – Lezioni dalla pandemia: ripariamo il presente, rivalutiamo il passato, disegniamo il futuro – è, senz’altro, un’esortazione sia ad imparare da ciò che abbiamo vissuto nell’ultimo anno e mezzo sia una chiamata all’azione affinché l’apprendimento ricevuto guidi le scelte di chi attivamente vive il mondo del volontariato, della cooperazione, della filantropia.

«Il Forum è nato con l’intento di accrescere il legame tra il cittadino e l’economia della solidarietà, attraverso trasparenza, etica, reciprocità e forme di partecipazione economica strutturata e diffusa» afferma Raffaele Picilli per presentare l’European Third Sector Forum.
«Durante la sua prima edizione, l’evento ha ricevuto il Premio di Rappresentanza della Presidenza della Repubblica Italiana. È un riconoscimento rilasciato ad iniziative e progetti reputati meritevoli nell’ambito dei rapporti con la società civile» chiarisce il presidente, mostrando una certa soddisfazione per l’onorificenza ricevuta.

«Oggi» – prosegue nel suo messaggio, introducendo, così, il tema del Forum –, «in un Paese stremato da una difficile crisi economica, il Terzo Settore mostra una vitalità forse inaspettata». La testimonianza è data dal fatto che il non profit, nel corso di questi ultimi mesi, soprattutto nei lockdown, è stato sottoposto a veri e propri stress test, per verificare la solidità e l’efficacia della sua esperienza. Le organizzazioni sociali hanno dato prova di essere sul pezzo e in grado di gestire con incisività e proattività le fragilità che sono emerse ancora più forti e prepotenti. Chi davanti al computer, per organizzare turni o sollecitare donazioni, chi direttamente sul campo, per sostenere concretamente i più bisognosi, il Terzo Settore ha dimostrato di essere un caposaldo imprescindibile del welfare e della ricerca. Una presenza sul territorio favorita dal contagio emotivo suscitato dalla pandemia, accelerata dai buoni consigli di quei tanti professionisti ed esperti che accompagnano le realtà senza scopo di lucro e fanno parte di organizzazioni come EUconsult Italia.

Perciò, Picilli è convinto che «dopo la Riforma del Terzo Settore e i cambiamenti dovuti all’emergenza Covid-19, le organizzazioni dovranno andare verso una nuova fase evolutiva che richiederà una maggiore attenzione alla sostenibilità finanziaria, alla qualità dei servizi verso gli utenti ed i donatori, ad una diversa gestione dei loro rapporti con le Pubbliche Amministrazioni ed il settore profit».

All’appuntamento di fine ottobre parteciperanno, in qualità di relatori, Carola Carazzone, segretaria generale dell’ASSIFERO, Daniele Biella, giornalista esperto di tematiche sociali, Beatrice Lentati, consulente senior di fundraising, Fabrizio Dafano dell’Università Roma Tre, Cristina De Luca, vicepresidente della Fondazione Italia Sociale, Giulia Pigliucci, giornalista specializzata in comunicazione integrata e relazioni esterne, Rossano Bartoli, Presidente della Fondazione Lega del Filo D’Oro, Paolo Anselmi dell’Università Cattolica, Alessandro Valera, imprenditore sociale, Angelo Tanese, Direttore Generale dell’ASL Roma 1, Marco Maffei della società di consulenza KPMG.

Il meeting sarà suddiviso in tre sessioni, a partire dalle 9 del mattino, e una parte finale riservata alla consegna dei premi ai vincitori dell’EUconsult Italia Award, riconoscimento che ha la finalità di premiare la contaminazione delle buone pratiche nella consulenza di alto livello per il Terzo Settore e per gli Enti Pubblici.

Per ulteriori informazioni e per iscriversi, si può cliccare qui.

Print Friendly, PDF & Email