Arriva il sì dall’Ecofin: il Pnrr italiano da 191,5 miliardi è stato approvato

Arriva l’approvazione dall’Ecofin sul Pnrr, il Piano di resilienza e ripresa, italiano del governo Draghi. Il Paese si prepara a ricevere i 191,5 miliardi di euro che arriveranno nei prossimi cinque anni. Tra circa due-tre settimane arriveranno nelle casse del Tesoro i primi 25 miliardi in un univo  versamento.

Il premier Mario Draghi nel Cdm che si è tenuto a Palazzo Chigi ha esordito “Vorrei cominciare questo Consiglio dei ministri con una buona notizia. Il Consiglio dell’Economia e delle Finanze dell’Unione Europea ha approvato il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dell’Italia, insieme a quello di altri 11 Paesi. Questo via libera arriva dopo quello della Commissione Europea, che ci era stato comunicato dalla Presidente von der Leyen durante la sua visita a Roma di qualche settimana fa. L’Italia riceverà a breve circa 25 miliardi di euro, il 13% delle risorse totali destinate al nostro Paese. Questa decisione deve essere motivo di orgoglio per l’Italia”.

Il presidente del Consiglio ha poi sottolineato che il Recovery Plan “è il risultato della stretta collaborazione che c’è stata all’interno del Governo e tra i ministeri. È stato approvato a larga maggioranza in Parlamento, e dopo il pieno coinvolgimento degli enti territoriali e delle parti sociali, ma deve essere anche uno stimolo a spendere bene i soldi che ci arriveranno, e a approvare in tempi rapidi le riforme che abbiamo concordato con la Commissione Europea. Questi sono infatti i presupposti necessari per ricevere tutti i 191,5 miliardi, in prestiti e sussidi. E per continuare a mostrarci un Paese credibile e affidabile”.

Print Friendly, PDF & Email