Modavi Onlus Acerra contro le droghe e le Mafie

Il Modavi Onlus con il convegno dal titolo “Liberi dalle droghe, liberi dalle Mafie”, si prodiga per garantire un futuro migliore alle generazioni prossime con un evento presieduto da Wanda Ferro, segretario commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie e tenuto il 9 luglio pressi la Parrocchia di San Pietro. L’evento è frutto di un grande impegno nel combattere l’illegalità e l’uso di droghe.

“Lo Stato deve fare lo Stato”. Così, esordisce l’On. Wanda Ferro.

“Lo Stato – sottolinea – deve ricominciare a dare speranza e la politica deve essere capace di mettere in campo una classe dirigente che accompagni i giovani e possa garantire il cambiamento. Si può fare politica facendo un convegno come questo, scrivendo un libro, facendo il sindaco di una città con tante difficoltà perché abbandonati dalle autorità centrali; si può fare politica attraverso quel messaggio che stiamo lanciando adesso”.

“Oggi – prosegue – siamo molto vicini ai tragici eventi legati a Falcone e Borsellino. Se Borsellino invitava i giovani a parlare di mafia, Gratteri ha invitato a studiare per fregare chi pensa di comprarci con un facile guadagno, preferendo un lavoro che ci renda orgogliosi e “con le scarpe sporche ma le mani pulite”.

“Allo Stato – conclude –  il coraggio di dare lavoro e regole chiare che siano finalizzate a ciò che chiede la nostra società, abbattere il degrado e investire sui nostri giovani, senza i quali questa società non ha futuro.”

All’appuntamento di ieri hanno partecipato, oltre all’On. Ferro, numerose autorità istituzionali locali e nazionali: Gen. Corpo di Armata dell’Esercito Italiano Giuseppe Nicola Tota; il Prof. Michelangelo Riemma, preside istituto Aldo Moro di Casalnuovo di Napoli; Vittoria Lettieri, vicepresidente commissione speciale anticamorra in regione Campania; Raffaele Lettieri, sindaco di Acerra; don Raffaele Di Nardo, parroco della chiesa di San Pietro di Acerra.

“Sono estremamente soddisfatto della risposta della cittadinanza e ringrazio tutte le autorità che hanno dato il loro contributo al successo di questo appuntamento. Il tema della droga e della criminalità sul nostro territorio non può essere messo da parte come polvere sotto il tappeto. Informare, sensibilizzare e prevenire sono i compiti di tutta la comunità a tutela dei giovani. Oggi abbiamo portato la rappresentanza e l’esperienza di chi svolge questi compiti, quotidianamente, contro la criminalità organizzata.”. Queste le parole di Vincenzo Riemma, delegato del MODAVI ONLUS, ha dichiarato al temine dell’evento

Print Friendly, PDF & Email