Eboli 2021, Maraio (PSI): “Presutto candidato autorevole per il rilancio della Città”

Ieri, presso Via Matteotti è stata inaugurata la sede della sezione ebolitana del Psi. Confermata la candidatura a sindaco per le prossime elezioni amministrative di Giancarlo Presutto, alla presenza dei diversi vertici di partito, tra cui Enzo Maraio segretario nazionale, Andrea Volpe consigliere regionale, Michele Tarantino segretario regionale, Marco Lamonica vice segretario regionale, e Silvano de Luca segretario provinciale.

Il candidato Presutto ha ribadito “Il Partito socialista italiano è un partito  storico che ha fatto tanto per questa città” – e ha proseguito – ” noi abbiamo un bel gruppo di partito con candidati  e amici che ci sostengono. Iniziamo questa campagna elettorale sicuri di poter fare del bene per la città”. Il candidato ha poi parlato delle liste presenti, tra cui una di partito e due liste civiche, “ma stiamo dialogando anche con altre parti civiche e aggregati non politici”. Alle conclusioni, Presutto ha dichiarato “Non abbiamo tentennamenti, sappiamo di avere un progetto moderno per la nostra città e siamo una valida alternativa per gli elettori”.

Anche il segretario nazionale, Enzo Maraio è intervenuto sull’importanza che riveste la cittadina ebolitana nella Piana del Sele. “Noi dobbiamo dare ad Eboli una continuità amministrativa che guardi avanti e che crei un futuro che spetta a questa comunità straordinaria” – e ha continuato sottolineando che “Giancarlo Presutto è il candidato più idoneo per la sua esperienza politica in consiglio comunale e che oggi è in perfetta condizione di conoscere la macchina amministrativa e che gli permette di dare un contributo alla sua comunità”. Il segretario Maraio ha posto l’accento sul ruolo che riveste il Psi nell’appoggiare pienamente la candidatura di Presutto, “noi non torniamo indietro. Il dialogo va portato avanti fino in fondo, non c’è un limite temporale oltre il quale non bisogna provare a stare insieme. Ci abbiamo provato fino ad oggi, ma non ci siamo riusciti. Con Presutto abbiamo posto una condizione, un candidato autorevole e credibile. Noi crediamo in una coalizione plurale, rispettosa dei ruoli e dei partiti. Non si può essere d’accordo solo se i candidati sindaco sono appannaggio di una forza politica”. “Noi crediamo e auspichiamo all’unità, ma per i socialisti si può fare soltanto intorno al candidato Giancarlo Presutto”, queste le parole conclusive del segretario nazionale.

Andrea Volpe, consigliere comunale del Psi, parla di “candidatura di coraggio” , perché Presutto è stato il primo politico a partire in campagna elettorale e merita il sostegno. “Il Psi vuole esserci ad Eboli, ritorna in maniera importante. Tutta la struttura continua a crescere  in tutta la provincia salernitana, e ad Eboli è un primo segnale”. Anche il segretario regionale Michele Tarantino ha dichiarato “Si riparte da Eboli con un grande candidato sindaco che guarda al futuro, senza dimenticarci che suo padre ha fatto la storia di questa città come grande candidato” – e ha proseguito- “il Psi cresce a livello regionale e in tutta Italia. Siamo presenti in tutte le città dove si va al voto, non solo nel salernitano , ma anche su Napoli, Caserta e nel beneventano. I socialisti ci sono con le proprie idee, sempre al fianco dei lavoratori”.

In aggiunta anche il vicesegretario regionale Marco Lamonica si è congratulato con il candidato Presutto. “Onere e onore, finalmente abbiamo inaugurato la sede elettorale qui su Eboli. Il progetto cresce e i candidati ci sono. Giancarlo Presutto è la persona giusta per interpretare l’esigenza di rinnovamento che c’è ad Eboli dopo l’arresto del Sindaco. Noi andiamo avanti per la nostra strada. Siamo un partito libero e autonomo e abbiamo la nostra storia da raccontare. Il nostro futuro è una bella storia”. Nelle note conclusive è intervenuto Silvano de Luca, segretario provinciale. “Storicamente ad Eboli i socialisti hanno raccontato innovazione, riformismo. Presutto rappresenta la straordinaria occasione per rilanciare al futuro questa città ancorata alla storia del riformismo socialista ebolitano. Lo facciamo allargando anche alla società civile. Circa 60 candidati abbracciano il progetto politico dei socialisti. Una storia che continua e che guarda al futuro”, queste le sue parole.

 

Print Friendly, PDF & Email