Foggia: arrestato il sindaco Franco Landella, è accusato di corruzione e tentata concussione

E’ scattato l’arresto per  il sindaco di Foggia Franco Landella, già dimissionario, e altri  amministratori locali, ritenuti a vario titolo responsabili dei reati di corruzione e tentata concussione.

Nell’ambito delle indagini condotte dalla polizia di stato di Foggia e dal servizio centrale operativo, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, è stata data esecuzione ad ordinanza emessa dal Gip presso il Tribunale di Foggia a carico di cinque persone, tra le quali il sindaco di Foggia e altri locali amministratori.

In conferenza stampa il procuratore Ludovico Vaccaio spiega le accuse:”Chiese 500mila euro a una società per l’adeguamento dell’impianto di illuminazione, ci sono misure cautelari anche nei confronti di altre tre persone accusate di corruzione: i consiglieri comunali Dario Iacovangelo, Antonio Capotosto e Leonardo Iaccarino (gli ultimi due già arrestati il 30 aprile scorso), un imprenditore edile e la moglie del sindaco, Iolanda di Donna, dipendente comunale sospesa dal lavoro”.

Landella si era già dimesso il 4 maggio dopo l’ultima tornata di arresti di amministratori locali e attualmente l’ex sindaco si trova in regime di arresti

Print Friendly, PDF & Email