PSI: al via la scuola di formazione politica “Carlo Tognoli”

“Alimentare l’interesse verso la cosa pubblica, verso i partiti e contribuire per rafforzare le competenze di giovani dirigenti e amministratori. E infine, arginare l’idea di approssimazione che spesso si percepisce nella gestione politica dei partiti e delle amministrazioni pubbliche. Questi sono alcuni degli obiettivi della nostra scuola di formazione politica”, queste sono le parole del Segretario nazionale del Partito Socialista Italiano, Enzo Maraio, durante la conferenza di presentazione della prima scuola di formazione politica del partito dedicata a Carlo Tognoli.

Il Segretario Maraio ha proseguito “Dalle nuove frontiere della comunicazione alla conoscenza degli assetti istituzionali e delle competenze degli enti locali, passando per un approfondimento delle nozioni  di storia politica del nostro paese. Abbiamo scelto di intitolare la Scuola politica Carlo Tognoli, non solo per una scelta di riguardo verso un interprete di una stagione importante del socialismo municipale, ma anche perché riteniamo sia una scelta strategica dei socialisti per il futuro”- e ha ribadito – ” La storia del municipalismo riformista è intrisa di socialismo, che ha avuto un grande ruolo per lo sviluppo delle comunità e per la modernizzazione del paese”. In conclusione ha aggiunto “In questa direzione la formazione dei nostri giovani è condizione necessaria per rimettere il Paese sulla strada maestra per le nuove sfide del presente e del futuro”.

Anche il Direttore della Scuola, Vincenzo Iacovissi, ha dichiarato “l’idea nasce  in un momento in cui tutto il mondo sembra andare dalla parte della incompetenza e della improvvisazione. Abbiamo scelto di andare in controtendenza e istituire una scuola di formazione politica per formare i nostri giovani e i nostri amministratori attraverso un percorso che ci accompagna in ambiti per noi prioritari ” – e ha aggiunto – ” La formazione che riceveranno gli studenti sarà di carattere pratico ma tra gli obiettivi che ci siamo posti c’è quello di offrire veri e propri tools per regolarsi in un panorama interdisciplinare”.

Il Segretario della Federazione dei Giovani Socialisti, Enrico Maria Pedrelli,  presente alla conferenza di presentazione, ha spiegato “I giovani oggi cercano la qualità e hanno molta attenzione per la formazione”. E ha evidenziato “Questa scuola che il partito ha inaugurato è una cosa importantissima. È la scuola del socialismo municipale, non solo perché intitolata a Carlo Tognoli, ma perché i socialisti applicano il cambiamento sociale che predicano attraverso la propria azione amministrativa. Per attuare questo cambiamento è necessario avere formazione e competenze “.

“Con questa scuola di formazione vogliamo raccontare le migliori best practies dei comuni per offrire ai nostri amministratori locali i migliori strumenti per la loro azione sui territori”, queste le parole di conclusione di Massimo Seri, coordinatore della consulta degli amministratori socialisti e Sindaco di Fano.

 

Print Friendly, PDF & Email