Disoccupazione giovanile, Pisani (CNG): “Dati Istat impietosi, pensare a soluzioni immediate per dare lavoro ai giovani”

“È un quadro impietoso quello che ci restituiscono i dati Istat in merito alla disoccupazione giovanile nel nostro Paese salita al 30,3% e che potrebbe verosimilmente peggiorare in prospettiva se consideriamo che ad oggi è in vigore la proroga del blocco dei licenziamenti. Per invertire la tendenza di questi dati occorrono soluzioni immediate che favoriscano l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro”Così, in un comunicato, Maria Cristina Pisani, Presidente del Consiglio Nazionale dei Giovani.

Con il CNG – prosegue – abbiamo già ottenuto nella prossima Legge di Bilancio l’esonero contributivo al 100 per cento per 3 anni per le assunzioni di giovani under 35, tuttavia, questo non basta. Chiediamo di abolire i tirocini non retribuiti, che il Programma Garanzia Giovani preveda un reale sistema di prevenzione e contrasto della disoccupazione e dell’inattività, un maggior sostegno al lavoro autonomo e all’imprenditoria sociale giovanile”.

“È questo il momento di investire strutturalmente nell’incentivazione dell’occupazione giovanile. Per farlo abbiamo bisogno della massima cooperazione tra tutti gli attori sociali affinché i giovani siano il reale motore della nostra economia”, conclude la Presidente Pisani.

Print Friendly, PDF & Email