Diego Armando Maradona, l’ultima icona del ‘900

Come Maradona nessuno mai. Un personaggio che fara' rumore anche da morto

Maradona e la sua vita, uno storytelling infinito. Ancora tanto materiale per gli sceneggiatori

La leggenda e il ricordo di Diego Armando Maradona partono essenzialmente da uno storyboard completo di continui saliscendi dove l’uomo compie la sua autodistruzione deliziando i suoi fan in questo giro virtuoso chiamato vita. Nel talento argentino c’era qualcosa di fisico, di tangibile, nessuno sportivo ha avuto un potere così grande e una grandezza così ingovernabile. Forse solo Muhammed Alì è arrivato a questi livelli.

Maradona che storia..!

Maradona è stato un capopopolo, è morto in modo tragico come uno dei suoi miti più amati come Che Guevara. Questo lo rende immortale, non importa se la morte sia stata decisa in qualche modo dai suoi eccessi. Da Re di una città e di un popolo  è stato vinto da un fulmine divino

KUSTURIKA LO RITIENE L’ULTIMO PERSONAGGIO

Il famoso regista Emilie Kusturika dopo la morte di Diego Armando Maradona, intervistato e a domanda se Cristiano Ronaldo potesse ispirarlo per un nuovo film, risponde in modo laconico: ” Maradona era l’ultimo personaggio. Un film sul campione portoghese? No, non ha niente da raccontare.

Kusturica parla di Maradona
Emilie Kusturica colpito dalla morte di maradona

E’ perfetto, guadagna una montagna di soldi, dov’e la personalità? Che storia si potrebbe raccontare? Nessuna”. 

GRANDE CARISMA, LEADERSHIP E AMATO DA CHI GLI STAVA ACCANTO

Diego Armando Maradona è stato un grandissimo calciatore, ma ciò che lo ha reso un’icona agli occhi del mondo è appunto un concentrato di storie nella sua folle vita.  Un racconto che ai giorni nostri risulterà probabilmente irripetibile poichè si fondono tante caratteristiche che ne fanno risultare un personaggio….indimenticabile e dotato di esclusività; lotta contro il potere (la battaglia contro la Fifa di Blatter e il potere dei ricchi), forte personalità abbinata a puro istinto (scegliere una realtà complessa come quella napoletana e scommettere su un club non di primissimo piano come il Napoli non è da tutti(vero Cristiano Ronaldo?),

Vince il Mondiale ’86 con le stimmate di leader di una nazione

carisma e leadership nel guidare l’Argentina ’86 di gregari verso la conquista di un mondiale indimenticabile e Napoli ’87

Il primo scudetto con il Napoli e ne diventa capopopolo

portando per la prima volta lo scudetto sotto il Vesuvio e soprattutto trascinare compagni e e una città intera verso vette mai raggiunte prima.

LONTANO DA NAPOLI AVREBBE ESPRESSO TUTTO IL SUO POTENZIALE?

Anche dopo la sua morte ci sono pareri discordanti sul suo potenziale tecnico se fosse condizionante o meno l’habitat napoletano; alcuni addetti ai lavori affermano che Diego Armando Maradona se si fosse accasato in club di alto rango calcistico come Real, Bayern o Juventus, fatto di regole comportamentali molto più ferree di quelle napoletani, avrebbe espresso maggiormente tutto il suo potenziale e magari avrebbe condotto una vita con meno eccessi e meno tentazioni. Altri sono del parere opposto adducendo che la sua genialità calcistica, il suo estro che ha deliziato il mondo sia dovuta in parte ad un ambiente che lo esaltava coccolandolo e soffocandolo di affetto, vedendo in Maradona uno scugnizzo adottato capace di far riscattare un popolo agli occhi del nord.

L’AMICIZIA CON FIDEL E CHAVEZ, ANTIMPERIALISTA FINO ALLA FINE

In tanti hanno cercato di individuarne una sua matrice politica specifica. Strutturalmente definito e rimarcato da una chiara simpatia verso i partiti progressisti latini comunisti,  ma in realtà era pur istinto anche in questo ambito. Le sue note amicizie con Fidel Castro

La sua amicizia con Fidel Castro e il convincimento verso l’Antimperialismo

e Chavez ed altri vari esponenti delle Rivoluzioni Latine, erano da attribuire per lo più ad empatia e simpatia verso quei profili che invece concretamente ad ideali e contenuti quali l’oggetto politico stesso richiedeva di andare ad approfondire con proposte o partecipazioni attive delle varie lotte.

Print Friendly, PDF & Email