Scuola | A Scampia, una panchina rossa contro la violenza sulle donne

Il 25 Novembre sarà trascorso un anno dalla nascita de La Casa di Elsa, l’Officina di Promozione e Formazione alla Legalità (clicca qui) del Liceo Elsa Morante di Napoli, guidato dalla dirigente scolastica Giuseppina Marzocchella. Sarà un giorno importante, perché, alle 9 del mattino, si farà il punto della situazione circa le attività svolte in questi ultimi dodici mesi e perché sarà l’occasione per dialogare sul tema della violenza sulle donne.

Infatti, l’evento rientra fra quelli promossi per la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, data istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, nel 1999. La risoluzione che ha dato vita a questa ricorrenza chiarisce anche cosa si intende per violenza sulle donne, stabilendo che è «qualsiasi atto di violenza di genere che si traduca o possa provocare danni o sofferenze fisiche, sessuali o psicologiche alle donne, comprese le minacce di tali atti, la coercizione o privazione arbitraria della libertà, sia che avvengano nella vita pubblica che in quella privata»

Non solo un dialogo sulla violenza contro le donne, però. L’appuntamento di domani, infatti, farà in modo che la sensibilizzazione al tema di genere divenga permanente, pure a scuola. Ad offrire questa possibilità sarà l’inaugurazione della panchina rossa in ricordo delle vittime della violenza maschile, che sarà installata nello spazio antistante il Liceo di Scampia, sotto un albero, quasi con l’intento di donare un momento di riposo e di protezione a chi si siede.
A caratterizzare l’unicità dell’evento, tuttavia non sarà solo la panchina, divenuta ormai simbolo mondiale, bensì l’ulteriore idea-azione della Prof.ssa Marzocchella, che, nell’ottica di rete, ha pensato di gemellare il Liceo che presiede con il Bertrand Russell di Garbinate Milanese. La scuola lombarda, appunto, collocherà la sua panchina con l’idea di collegare, sebbene virtualmente, le dure realtà, superando preconcetti territoriali e «creando un filo rosso che da Sud a Nord unisce le scuole per dire No ad ogni tipo di violenza di genere».

Oltre ai rappresentati degli studenti e alla Preside, parteciperanno Chiara Guida – presidentessa della Commissione Scuola del Comune di Napoli –, Tjuna Notarbartolo – Presidente del Premio Elsa Morante –, Isabella Bonfiglio – Consigliera di Parità della Città Metropolitana – ed Eloise D’Avino – Centro Antiviolenza di Napoli –. L’evento sarà trasmesso sulla pagina Facebook del Liceo Elsa Morante (clicca qui).

Print Friendly, PDF & Email