USA, lanciata la navicella spaziale Crew Dragon verso l’ISS

La scorsa notte è stata lanciata dalla base statunitense di Cape Canaveral la navicella spaziale Crew Dragon in direzione dell’ISS. La missione SpaceX Crew-1 è nata dalla collaborazione tra SpaceX, compagnia gestita dal CEO di Tesla, Elon Musk, e Nasa.

I protagonisti sono tre astronauti americani Michael Hopkins, comandante della missione, Victor Glover e Shannon Walker, ed un collega dall’Agenzia spaziale giapponese (JAXA), Soichi Noguchi. Nonostante i rinvii causati dalla sostituzione precauzionale dei motori, e ad un ulteriore rinvio dovuto dal maltempo di sabato, la navicella è decollata con successo dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center in Florida.

Dopo circa dodici minuti dal lancio, la capsula si è staccata dal secondo stadio del razzo ad un’altitudine di 200 chilometri, ad una velocità di 27.000 chilometri orari. Secondo le previsioni la navicella dovrebbe raggiungere la Stazione spaziale internazionale nella serata americana, quindi verso le 4 del mattino di domani in Europa. Bisognerà aspettare intorno alle 27 ore prima dell’attracco all’ISS, nonostante le stime iniziali ne prevedessero solo 8. Una volta arrivati, gli astronauti dovranno restare a bordo della stazione orbitante per 6 mesi in modo da poter svolgere diversi esperimenti.

Durante una conferenza stampa post-lancio, l’amministratore della NASA Jim Bridenstine si è mostrato più che soddisfatto del lancio. Ha detto infatti: “È un grande giorno per gli Stati Uniti d’America, e un grande giorno per il Giappone”. Hanno assistito al successo del decollo anche Donald Trump e Joe Biden, neo presidente degli Stati Uniti d’America. “Un grande lancio! La Nasa era vicina al disastro -scrive l’ex presidente su twitter– quando ne abbiamo preso il controllo. Ora è di nuovo il centro spaziale più ‘attraente’ e avanzato del mondo, di gran lunga”. Biden, invece ha commentato: “la testimonianza del potere della scienza e di ciò che possiamo realizzare sfruttando la nostra innovazione, l’ingegno e la determinazione”

Print Friendly, PDF & Email