Covid, 13 novembre mobilitazione a sostegno Sanità

“Pubblico per il pubblico, lavoratori uniti per dare cure e servizi ai cittadini”. Questo lo slogan dell’iniziativa, promossa da Fp Cgil Cisl Fp Uil Fpl e Uil Pa, che si svolgerà venerdì 13 novembre, a cui parteciperanno i lavoratori pubblici in segno di solidarietà per il personale sanitario.

La mobilitazione si svolgerà davanti agli ospedali e ai luoghi simbolo di diverse città italiane, laddove risulti difficile garantire la presenza fisica, si svilupperà su piattaforme online. L’iniziativa ha lo scopo di garantire al personale sanitario di lavorare in sicurezza, il rinnovo dei contratti e nuove assunzioni.

I lavoratori pubblici dimostrano “massima solidarietà” a tutto il personale sanitario sollecitando come “indispensabile e urgente” procedere a nuove assunzioni per implementare il personale e rafforzare i servizi sanitari, anche attraverso la stabilizzazione dei precari. “È assolutamente necessario, inoltre, garantire loro di lavorare in sicurezza, assicurandogli costantemente dispositivi di protezione individuale, tamponi e sorveglianza sanitaria” spiegano i lavoratori. A seguito delle  lamentele che arrivano dai luoghi di lavoro per la mancata osservanza delle procedure di contenimento del virus è importante mettere in sicurezza il personale sanitario, per tutelare la loro salute e quella dei cittadini.
L’iniziativa è rivolta, inoltre, a chi nega l’esistenza del virus, dell’emergenza in atto e dei rischi che medici, infermieri e tutto il personale sanitario corrono che ogni giorno per  combattere in prima linea contro il Covid-19.

Print Friendly, PDF & Email