Puglia 2020: Emiliano riconfermato alla guida della Regione

Con il 46,78% è Michele Emiliano ad essere riconfermato presidente della regione Puglia in queste elezioni regionali 2020.

Il diretto avversario, ed esponente del centrodestra pugliese Raffaele Fitto, si ferma al 38,93% con uno stacco di 7 punti. Resta terza e molto distaccata con l’11,12% la candidata del M5S, Antonella Laricchia, che ha ostinatamente rifiutato un accordo con Emiliano, mentre Ivan Scalfarotti di Italia Viva si ferma ad un misero 1,6%.

Quello che sembrava un testa a testa molto ravvicinato tra i candidati del centrodestra e centrosinistra, emerso dai primi exit poll dopo la chiusura dei seggi, è andato via via aumentando delineando così una netta vittoria del presidente uscente. Dalle prime dichiarazioni del candidato Fitto trapela un pizzico di amarezza: “Ci aspettavamo un risultato migliore“. “..la visibilità del Covid ha rafforzato tutti i presidenti regionali in carica, ha rappresentato per loro un punto di forza“. E non ha tutti i torti se è vero dato che gli uscenti sono stati riconfermati anche in Liguria, Campania e Veneto.

Aggiunge ancora, “tutte le articolazioni regionali hanno lavorato come se fossero un comitato elettorale. Penso che questo abbia inciso in modo abbastanza sostanziale su tutto quello che è accaduto, soprattutto negli ultimi sette giorni. E’ la prima volta che si è vista una cosa del genere“.
Valuterà se lasciare l’europarlamento per il ruolo da consigliere regionale e leader dell’opposizione: “Darò la mia disponibilità in uno spirito di collaborazione a lavorare con tutti. Proseguirò il mio impegno politico. Ho le spalle larghe, sono tranquillo sul futuro, sono caduto e mi sono rialzato tante altre volte
Per quanto riguarda la Lega dice: “Io la Lega l’ho vista leale al mio fianco, non ho elementi e motivi per dire cose diverse, né ho nessuna esigenza di immaginare polemiche di questo tipo. Il supporto dei partiti della coalizione è stato leale

E’ stato un gioco di squadra – ha dichiarato invece Emiliano, sicuro della vittoria – qui non ha vinto nessuno da solo, abbiamo vinto tutti insieme e abbiamo dimostrato soprattutto all’Italia che la Puglia c’è, che la Puglia ce la fa e che oggi è ancora primavera ed è una primavera che appartiene a tutti coloro che hanno dato una mano“.

La Lega fa flop in Puglia, infatti risulta ultimo dei partiti del centrodestra; svetta invece Fratelli D’Italia con la Meloni che si conferma secondo solo al PD. Nel duello tra Emiliano e Fitto il governatore uscente ha avuto la meglio ed ha conquistato la riconferma alla guida della Regione. In Puglia non sono caduti nel vuoto i ripetuti appelli al “voto utile” e al voto disgiunto rivolti agli elettori del Movimento 5 stelle per evitare di mandare la Lega al governo della Regione. L’affluenza alle urne, nella regione Puglia è stata del 56% contro il 51% del 2015.

Print Friendly, PDF & Email