Festeggiamenti oltre ogni limite dei tifosi del Napoli. E le istituzioni?

A Piazza Del Plebiscito, festeggiamenti oltre il limite
Festeggiamenti troppo spinti da parte dei tifosi napoletani

Festeggiamenti oltre ogni distanziamento sociale

E’ ancora negli occhi di tutti i napoletani e non solo, la festa degli assaltatori tifosi del Napoli, emozionanti a Piazza Trieste e Trento trasudanti di felicità (ma anche follia pura) per la tanto agognata vittoria della Coppa Italia degli azzurri del Napoli contro l’odiata Juventus. Più che festeggiamenti, Piazza Trieste e Trento a cui è stata divelta la fontana del “Carciofo”,

Festeggiamenti oltre ogni limite dei tifosi
Tifosi che festeggiano oltre ogni limite di distanziamento sociale a Piazza Trieste e Trento

sembrava uno sfogatoio umano di persone a cui l’isolamento sociale di circa 2 mesi non e’ bastato per far capire il problema Covid 19, come se non fosse mai esistito alcun rischio di contagio e il Professor Ascierto magari venuto dal Pianeta Marte..

Una storica impresa che poteva essere resa indimenticabile dal comportamento e rispetto delle regole dei tifosi

Un gesto di irresponsabilità dei tifosi del Napoli presenti nei vari luoghi di festeggiamenti e schiamazzi che non merita la città, i tifosi veri ossequiosi delle regole per il bene comune e la società azzurra che meritava ben altri atteggiamenti dai tifosi in merito all’impresa storica della vittoria di Coppa Italia.

La citta' di Napoli merita altro
Una vittoria a meta’

Le istituzioni potevano prevedere l’assembramento nei luoghi di festeggiamento

Un evento con tanta partecipazione di gente festosa a Piazza Trieste e Trento era facilmente prevedibile e tristemente annunciato a cui il Prefetto e le Istituzioni sono mancati, non tutelandosi tramite misure ad Hoc in occasione del big match di Mercoledì sera. Che ne penserà il buon De Luca, dopo aver visto le immagini di assembramenti nelle vari arterie urbane della città?

Salvini contro i festeggiamenti dei tifosi del Napoli

In questi casi come un orologio svizzero ecco le polemiche da parte di esponenti politici e non sulla questione “festeggiamenti dei tifosi del Napoli” con i soliti balletti mediatici, con il solo risultato che chi ci rimette e’ l’immagine della citta’ di Napoli. Salvini a Mattino cinque di buon mattino lancia la sua accusa: “Di fronte ai festeggiamenti di Napoli di ieri mi chiedo dov’era De Luca. Sono contento per Gattuso e per Napoli ma qualcosa non ha funzionato. Hanno rotto le scatole per me e i miei selfie, e ieri c’era qualche migliaio di tifosi“.

Anche Ranieri Guerra(Oms)riluttante per i festeggiamenti sopra le righe dei tifosi

Durante la trasmissione Agora’ su Rai3 e’ intervenuto anche Ranieri Guerra direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) lanciando precise accuse: “Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email