Meglio la Prudenza di De Luca o l’ H24 di De Magistris? La questione “Movida” divide la Campania

 

LA QUESTIONE MOVIDA E BARETTI

In questi giorni stiamo assistendo in Campania ad uno scontro ormai annunciato fra i maggiori esponenti della realta’ politica Campana; Il presidente della Regione Campania De Luca e il Sindaco Di Napoli De Magistris per le modalita’ di ripartenza della ” Fase 2″ non  facendo mancare nulla sia ai propri cittadini, ma anche al resto del carrozzone politico e istituzionale per quanto riguarda le loro opinioni e la  comunicazione a dir poco colorita. L’oggetto del contendere e’ la questione  “Movida e tutto cio’ che riguarda le attivita’ economiche che potrebbero creare assembramenti in questo delicato momento in cui tantissime realta’ come esercizi commerciali, rischiano di chiudere definitivamente le saracinesche

ATTACCO FRONTALE DI DE MAGISTRIS VERSO L’ORDINANZA DI DE LUCA

L’ennesima ordinanza di De Luca (per la precisione la N.51) per ridurre al minimo il Rischio contagio, con cui ribadisce la chiusura dei “baretti” alle 23 e alla cosiddetta Movida,  ha fatto storcere il naso a tutti coloro che hanno voglia di ripartire tra cui appunto De Magistris; il primo cittadino ha ribadito al programma Ominibus de La7 “che fara’ di testa sua”, prontissimo ad emettere un’ordinanza che liberalizzerà per tutti gli esercizi commerciali di Napoli l’orario di apertura che potrà essere anche H24 poiche’ “le ordinanze le sforna come sfogliatelle”

Dichiarazioni di fuoco diametralmente opposte al Governatore della Campania che vorrebbe piu’ accortenza e rischi al minimo,  visto che il contagio e’ ancora vivo nei ricordi della popolazione Italiana.

L’ORDINANZA DI DE LUCA DIFESA DAL MINISTRO BOCCIA

La sua  nota prudenza verso il contagio con decreti attuativi particolarmente restrittivi, e’ supportata anche dal  Ministro Boccia che tuona: “De Magistris sbaglia, l’ordinanza va rispettata” e continua: ” non dobbiamo dimenticare che siamo ancora dentro il Covid 19 e dunque chi alimenta una movida sta tradendo i sacrifici fatti da di milioni di italiani”. 

 

EPPURE SI ANDAVA VERSO IL CONFRONTO E LA DISTENSIONE DEI RUOLI

Eppure appena 5 giorni prima l’ex Giudice napoletano alla trasmissione radiofonica “Un giorno da Pecora” mandava messaggi al miele, di distensione e riavvicinamento verso il Governatore della Campania” : “De Luca mi aveva avvisato della sua ultima ordinanza?No, lui ora parla solo attraverso le dirette Facebook. Io lo chiamo, l’ho cercato, e anzi faccio un appello: mi farebbe piacere incontrarlo per costruire insieme la Fase2 e la Fase3, sarebbe un bel segnale”.

Sarebbe meglio per il bene di tutti e soprattutto per i cittadini che attendono risposte certe, che i due si parlassero e si confrontassero il piu’ presto possibile per il bene del territorio attraverso un confronto leale e sincero ,derivato dal bene comune e il forte senso civico di responsabilita’ che contraddistingue due figure forti e carismatiche come De luca e De Magistris

 

 
Print Friendly, PDF & Email