Ronghi (Fdi): “coronavirus, proteggere medici di base e loro collaboratori”

“Il Presidente della Regione e l’Unita’ di crisi regionale intervengano urgentemente per proteggere, con i necessari dispositivi di protezione ed effettuando i tamponi, i medici di base e i loro collaboratori che, entrando in diretto contatto con i loro pazienti, rischiano il contagio da coronavirus e, a loro volta, possono trasmetterlo”.
E’ quanto afferma il dirigente di FdI, Salvatore Ronghi.
“I medici di medicina generale sono il primo punto di contatto degli ammalati e, per questo devono essere dotati dei dispositivi di sicurezza e devono essere effettuati i tamponi su di loro e sui loro collaboratori”- sottolinea Ronghi – per il quale – la Regione deve intervenire con urgenza per risolvere questa cruciale problematica”.