Sapignoli (Lega): “Consulta certifica incapacità di De Magistris”

“E il PD ci si allea per il Senato”

“Apprendiamo dal sito ufficiale della Corte Costituzionale che la Consulta ha accolto il ricorso presentato dalla Corte dei Conti della Campania contro il Comune di Napoli, relativamente al contenzioso sul Bilancio di due anni fa: nello specifico i giudici hanno stabilito che Palazzo San Giacomo non poteva utilizzare liquidità anticipate dallo Stato e da Cassa Depositi e Prestiti “per modificare il risultato di amministrazione e per assicurare nuove forme di copertura giuridica della spesa”. In poche parole, de Magistris non potrà usare denaro anticipato dallo Stato al Comune per coprire i disastri provocati dalla sua mala-amministrazione”.
“Al sindaco non è riuscito l’ennesimo gioco delle tre carte con le finanze comunali – dichiara Simona Sapignoli, coordinatrice della Lega Napoli – Ciò ci preoccupa non poco, perchè adesso il rischio dissesto è più concreto che mai. A pagare le conseguenze di questa furbata mal riuscita saranno come al solito i cittadini”.
“In occasione della presentazione delle candidature per le elezioni suppletive al Senato del prossimo 26 febbraio, abbiamo assistito ad una convergenza dei partiti di centrosinistra sulla candidatura di Sandro Ruotolo, “fedelissimo” di de Magistris. Alla luce di una sentenza che ha certificato la totale incapacità della giunta arancione di amministrare nell’interesse dei napoletani, mi domando allora se davvero il PD voglia vedere Napoli rappresentata a Palazzo Madama da un senatore espressione di quella stessa maggioranza che in dieci anni non ha saputo fare altro che danni alla città e ai suoi abitanti” conclude l’avvocato Sapignoli.