Unicef Campania, accoglienza e solidarietà pilastri sui quali edificare i giovani del futuro

Rispetto dei diritti di tutti, a partire dalla tutela dell’infanzia attraverso la sensibilizzazione delle nuove generazioni, così in Campania, a San Giorgio a Cremano, nel comune simbolo di lotta contro l’intolleranza, è stato celebrato il trentennale della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Il Presidente dell’Unicef Campania Dini Ciacci, il Sindaco del comune vesuviano Giorgio Zinno, Difensore Ideale dei Diritti dei Bambini, il segretario regionale Unicef Ettore Nardi, il Coordinatore del Laboratorio “Città dei bambini e delle bambine” Francesco Langella, assieme ai rappresentanti delle istituzioni, dell’esercito e la Fanfara dei Bersaglieri, hanno dato il benvenuto agli studenti delle scuole dei paesi vesuviani e di Ischia, da cui sono giunti circa 300 bambini a partire dei 3 anni di età, grazie al sostegno dell’EAV, presieduta da Umberto De Gregorio. La manifestazione, partita da una piazza Troisi gremita da circa tremila studenti provenienti da quattordici comuni della Regione Campania, è poi proseguita verso Villa Vannucchi dove i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Massaia di San Giorgio a Cremano, seguiti da un festante corteo di bambini, hanno portato  il testimone della terza edizione del “Tour/Staffetta” per i diritti e per la pace” dedicato a “Luigi Bellocchio”. Le nuove generazioni saranno il baluardo a difesa della tolleranza e della non violenza, accoglienza e solidarietà come pilastri sui quali edificare i giovani del futuro.

“Dopo 40 anni di attività per i bambini posso dirmi soddisfatta del cammino intrapreso dalla comunità campana, che oggi è vicina ai diritti dei bambini e degli adolescenti, che ha fatto suoi con il cuore e con la mente; il  futuro della Campania sarà legato a persone  che  combatteranno ogni  forma di razzismo e di violenza nei confronti dell’uomo, ricordando che siamo tutti popolo di un unico mondo e tutti figli di Dio”: queste le parole affermate nel corso della celebrazione da Dini Ciacci, Presidente dell’Unicef Campania”.