Napoli | Caos DemA, Bismuto attacca ass.Gaeta ”Dove è stata in questi 7 anni? Ha devastato il welfare cittadino”

NAPOLI- ”Oggi si accorge che siamo a un punto di non ritorno. Beh… Meglio tardi che mai… Il punto è che proprio non si sente colpevole dopo 7 anni di assessorato! Come se fino ad ora a gestire il tutto ci fosse qualcuno altro”- è quanto ha scritto su Facebook la consigliera di maggioranza Laura Bismuto (demA) nei confronti dell’Assessore al Welfare Roberta Gaeta.

Oggetto della critica, la lettera scritta dalla Gaeta e pubblicata dal Mattino, indirizzata al deus ex machina della Giunta de Magistris, il direttore generale del Comune, Attilio Auricchio.

Trattasi di un lungo cahier de doleances, in cui l’assessore Gaeta lamenta lo spostamento di 16 assistenti sociali dai Servizi centrali sotto la sua gestione a quelli territoriali, le inefficienze del trasporto scolastico, il mancato rinnovo dei contrassegni H che permettano ai disabili di sostare in aree prestabilite. Tutte problematiche nate dalla carenza di personale che l’amministrazione, secondo la Gaeta, non ha provveduto a risolvere.

Probabile che lo sfogo istituzionale nasca in vista del rimpasto di Giunta promesso dal sindaco de Magistris, ‘’per cambiare il passo all’amministrazione’’ e di cui probabilmente Gaeta sarà una delle vittime sacrificali, pronta ad essere sostituita dal consigliere Luigi Felaco, in quota Alessandra Clemente.

La consigliera di maggioranza Laura Bismuto (DemA), presidente della commissione giovani ha dunque criticato duramente l’Assessore Gaeta con un post sul suo profilo social: ‘’insieme ai suoi amatissimi e fedelissimi dirigenti, ha devastato un’intera area, facendo prevalere la logica delle simpatie e delle antipatie a quella del giusto e del meritevole’’- ha scritto la Bismuto.

‘’Ha spostato direttori, ha mortificato professionalità, interne ed esterne all’amministrazione. Ha fatto guerra a colleghi e consiglieri. Ha chiuso porte al terzo settore e sollevato muri verso quei mondi che dichiaravano il loro malcontento rispetto al suo operato. Ha disatteso impegni, azzerato servizi, chiuso uffici, e causato danni che per elencarli ci vorrebbero giorni.’’- insomma un vero attacco da parte di Bismuto alla gestione del welfare cittadino e delle politiche sociali della Gaeta.

Da tali crepe dentro la maggioranza arancione, si evince chiaramente che coloro i quali, tra assessori e consiglieri, si inimicano il potente direttore generale e capo di gabinetto Auricchio, difficilmente potranno ottenere incarichi istituzionali, come la vicenda dell’audio dei consiglieri congiurati dimostra.