Sartoria: Canzanella in Titoli di Coda, al Castel dell’Ovo

E’ stata inaugurata presso le sale del Castel dell’Ovo di Napoli, la Mostra Antologica di abiti
della storica sartoria Cine-Teatrale e Televisiva di Napoli, del maestro Vincenzo Canzanella. Un’intera mostra per rendere omaggio a questo protagonista che da oltre mezzo secolo valorizza la grande tradizione partenopea della sartoria teatrale.

Dal 7 al 12 Novembre presso il Castel dell’Ovo

Il Maestro artigiano, ha mostrato le loro migliori produzioni a un folto pubblico accorsi per l’inaugurazione; sarà possibile visitare le creazioni del maestro fino a martedì 12 novembre, ingresso gratuito. Tra gli abiti esposti, troviamo le creazioni che hanno indossato determinati artisti di rilievo del cinema e della televisione, come Massimo Ranieri ne “L’opera da tre soldi”, Rita Pavone in “Bussola domani”, e ancora, Eduardo De Filippo nell’opera teatrale “Il Contratto”.

 

Una carriera conservata e visitabile nelle mura della sua storica sartoria C.T.N 75 che sorge tra Corso Umberto e Piazza Mercato, oggi divenuta museo, in cui custodisce oltre 15.000 capi; L’eccellenza riconosciuta nel mondo, Canzanella infatti significa, indossare costumi nati dalla passione e dalla dedizione di oltre cinquat’anni di esperienza nel settore.
La mostra antologica “Titoli di Coda”, è un ampio progetto in cui poter immergersi nella creatività dei vari stili ed epoche, realizzati da esperti artigiani.

L’evento è organizzato in collaborazione con l’Ass. Artistica Culturale Museo Storico della Moda e del Costume teatrale e Armando Fusco Production e patrocinato dalla Regione Campania, Comune di Napoli e la Reggia di Monza. La mostra è curata da Federica De Rosa.