Napoli | Whirlpool ritira procedura cessione. Brambilla e Matano ”Altri come il sindaco cavalcano la protesta. Noi vogliamo arrivare a soluzioni”

‘’Il Movimento 5 Stelle al fianco dei 400 lavoratori della Whirpool ha fatto sentire la voce del governo prima con il ministro Di Maio, poi con il ministro Patuanelli e a tutti i livelli istituzionali attraverso i portavoce della Regione e del Comune’’- è quanto riportato dal gruppo consiliare 5 Stelle al Comune di Napoli, rappresentato dai consiglieri Matteo Brambilla e Marta Matano.

’Gli altri cavalcavano politicamente la protesta dei lavoratori, andavano a prendere gli applausi in piazza, ma poi parlavano di riconversione, idea che più di tutte spaventa i lavoratori– affermano Brambilla e Matano. –Lo stesso sindaco De Magistris sempre molto attento a sfruttare i positivi ritorni di immagine, ora fa proclami trionfalistici, ma l’11 settembre in un momento delicatissimo di confronto con i sindacati, ha incontrato in modo informale la società PRS interessata ad acquisire l’azienda, inserendosi senza averne titolo in una trattativa difficilissima con il pericolo di far saltare il tavolo governo Whirpool.

Il Movimento 5 Stelle non ambisce a tenere le prime pagine dei giornali, ma a far sentire la voce dei lavoratori nelle prossime fasi della complessa trattativa con la multinazionale americana per arrivare ad una soluzione a lungo termine.’’

Il comunicato stampa arriva nel corso di una giornata in cui il pentastellato Stefano Patuanelli, a capo del Mise, ha annunciato che “Voglio rivolgermi direttamente ai lavoratori dello stabilimento di Napoli della Whirlpool per dar loro una buona notizia: in queste ore l’azienda mi ha comunicato la volontà di ritirare la procedura di cessione.