FORMULA 1 | Le pagelle del GP di Singapore

Ennesimo trionfo della ”rossa” a Singapore, stavolta è il quattro volte campione del mondo, Sebastian Vettel a finire sul gradino più alto del podio, alle sue spalle arriva Charles Leclerc, il monegasco fa una grande gara ma la strategia non lo aiuta, terzo Max Verstappen che approfitta della confusione in casa Mercedes e conquista punti importanti.

VETTEL 10: gara pazzesca del tedesco, guida con pazienza, cerca più volte l’attacco nei confronti di Hamilton ma non riesce mai a sorpassarlo. La strategia di gara è la svolta, entra prima di Leclerc e delle ‘’freccie d’argento’’ e si ritrova primo, conquista un gran premio dopo più di un anno.

LECLERC 10: ingiusto non promuoverlo con il massimo dei voti, sta sfruttando al meglio le potenzialità della sua ”SF90”, non gira bene durante le prove libere ma in qualifica vola e si prende la ”pole”, la strategia lo penalizza ma è pur sempre bravo a non demoralizzarsi e arrivare fino in fondo, la Ferrari viene prima di tutto!….

VERSTAPPEN 9: ha un grande team alle spalle, quest’anno le strategie sono state l’arma in più della Red Bull, recupera 7 decimi sul pit stop e si ritrova sul podio.

HAMILTON 6: a sopresa giù dal podio, osa troppo e alla fine paga, disastroso week end per lui! FUORI FASE.

BOTTAS 6: un bravo figlio che ascolta sempre suo padre: ”TOTO WOLFF”, il quale gli dice di rallentare e non superare Hamilton e lui lo fa.

ALBON 6: guida bene e rimane in 6^ posizione, tutto nella norma.

NORRIS 7.5: 31 punti dopo 12 Gran Premi per lui sono un traguardo eccezionale, si piazza quasi sempre davanti alle Renault, continua così ragazzo.

GASLY 8: torna alla Toro Rosso e brilla nuovamente, senza pressioni guida meglio, ottimo piazzamento.

GIOVINAZZI 7: leader del GP per qualche giro, si gode il momento ma poi crollano le prestazioni, strategia sbagliata in casa Alfa Romeo, arriva tardi la tanto attesa ”Safety Car” ma lui rimedia alla grande, quarto punto in carriera. Bravo Antonio!

HULKENBERG 7: forse sarà uno degli esclusi dalla prossima stagione, vuole la riconferma mostrandosi affidabile.

GROSJEAN 5: sempre in ombra, un campionato pessimo per lui e la HAAS, ci si aspetta di più!

RICCIARDO 7: infuriato per la penalità, regala emozioni e sorpassi in un GP a grandi tratti noioso, questo è il vero DANIEL.

MAGNUSSEN 5: insufficiente,  quasi sempre sucrlassato dagli avversari.

RAIKKONEN E KVYAT 4,5: week end da dimenticare per loro, possono fare di meglio.

KUBICA E RUSSELL 6,5: sono dei bravi piloti fanno il massimo con la loro pessima Williams.

PEREZ 6,5: guida bene, durante le qualifiche arriva un ”no power” e in gara a pochi giri dal termine si ripresenta il problema, qualcosa non va!

STROLL 5,5: sempre in affanno, brilla poco, un pilota ”forzato”.

Print Friendly, PDF & Email