Commissione UE | Nuovo esecutivo: Gentiloni nominato agli affari economici, ma con deleghe ridotte

Nell’esecutivo della nuova Commissione Ue guidato da Ursula von der Leyen, a Paolo Gentiloni, ex premier italiano, viene assegnata la delega agli Affari economici, la stessa affidata nella Commissione Juncker a Pierre Moscovici, anche se ora il ruolo diventa quello di “Responsabile economia”. Infatti a Valdis Dombrovskis, già commissario per l’Euro negli anni di Juncker diventa Vicepresidente esecutivo con responsabilità su un’economia «al servizio delle persone» e sarà Commissario per i servizi finanziari.

La squadra completa della Commissione dell’Unione Europea, guidata dal Presidente eletta
Ursula von der Leyen (Germania) è così composta:

  • Vicepresidenti esecutivi
    Frans Timmermans (Paesi Bassi): Green Deal europeo;
    Margrethe Vestager (Danimarca): Concorrenza e digitale;
    Valdis Dombrovskis (Lettonia): Servizi finanziari.
  • Vicepresidenti designati
    Josep Borrell (Spagna): Alto rappresentante politica estera;
    Věra Jourová (Repubblica Ceca): Valori e trasparenza;
    Margaritis Schinas (Grecia): Protezione dello stile di vita europeo;
    Maroš Šefčovič (Slovacchia): Relazioni interistituzionali e prospettive strategiche; Dubravka Šuica (Croazia): Democrazia e demografia.
  • Commissari
    Johannes Hahn (Austria): Bilancio e amministrazione;
    Didier Reynders (Belgio): Giustizia;
    Mariya Gabriel (Bulgaria): Innovazione e gioventù;
    Stella Kyriakides (Cipro): Salute;
    Kadri Simson (Estonia): Energia;
    Jutta Urpilainen (Finlandia): Partenariati internazionali;
    Sylvie Goulard (Francia): Mercato interno;
    László Trócsányi (Ungheria): Vicinato e allargamento;
    Phil Hogan (Irlanda): Commercio;
    Paolo Gentiloni (Italia): Economia;
    Virginijus Sinkevičius (Lituania): Ambiente e oceani;
    Nicolas Schmit (Lussemburgo): Lavoro;
    Helena Dalli (Malta): Uguaglianza;
    Janusz Wojciechowski (Polonia): Agricoltura;
    Elisa Ferreira (Portogallo): Coesione e riforme;
    Rovana Plumb (Romania): Trasporti;
    Janez Lenarčič (Slovenia): Gestione delle crisi;
    Ylva Johansson (Svezia): Affari interni