Garante campano dei detenuti: altro suicidio a Poggioreale

Trovato impiccato dal cognato che si trovava nella stessa cella

“Ancora un suicidio nel carcere di Poggioreale. Ciro M., di 38 anni, è morto in una cella del padiglione Napoli. Lo ha trovato impiccato il cognato detenuto nella stessa cella. Si tratta del terzo suicidio nelle carceri campane quest’anno, il 23esimo in Italia nel 2019. Non si può morire di carcere e in carcere”. A dichiararlo è Samuele Ciambriello, garante per i diritti dei detenuti in Campania.
“Il padiglione Napoli – continua il Garante – è uno dei più vecchi di Poggioreale e qui in 9 anni si sono verificati diversi suicidi. Ci sono fino a 8 detenuti per cella. Il sovraffollamento è una specie di pena accessoria e questo non è accettabile per uno Stato di diritto”.
Ciambriello che lunedì scorso ha accompagnato in visita a nel carcere i deputati Siani del PD e Rostan di LEU, aggiunge che “il Ministero delle Infrastrutture ha assegnato 12 milioni da tre anni per il rifacimento di 4 padiglioni ma il Provveditorato alle Opere Pubbliche ha fatto solo dei sopralluoghi ma ancora non esiste alcun progetto esecutivo”.