Campania | “Chi gestirà l’acqua del Sud?”: Lunedì dibattito organizzato dalla Consigliera Regionale Maria Muscarà

NAPOLI – “Chi gestirà l’acqua del Sud?” è il titolo del dibattito organizzato lunedì dalla Consigliera regionale campana Maria Muscarà presso il locale napoletano “Intra Moenia” di Piazza Bellini (a partire dalle ore 18.00). I motivi della preoccupazione risiedono nel Decreto Crescita dove, all’articolo 24, si norma la liquidazione e la trasformazione dell’ente per lo sviluppo dell’irrigazione e la trasformazione fondiaria in Puglia, Lucania e Irpinia (Eipli) in una società per azioni. Pronta l’alzata di scudi da parte di comitati e associazioni che lamentano un tentativo di privatizzazione dell’acqua pubblica, nonostante un emendamento a firma Federica Daga (M5S) cerchi di tranquillizzare le preoccupazioni di cittadini e comitati. A tal proposito l’Onorevole Daga spiega: “Abbiamo presentato l’emendamento 24.3 con lo scopo di arginare la vendita di quote ai soggetti esterni alla Pubblica Amministrazione. Soggetti che così non entreranno all’interno di una nuova società che tratterà infrastrutture idriche in parte del Sud Italia, definita ormai nella Legge di Bilancio 2011, argine che abbiamo anche messo nell’ultima Legge di Bilancio 2019”. D’altra visione molti esperti, tra cui il costituzionalista Paolo Maddalena, secondo cui “La trasformazione di un ente pubblico in una S.p.A., non importa se capitale a pubblico o privato, è scalabile, prima o poi, da chiunque, e quindi anche da multinazionali straniere”.

“Lunedì capiremo con degli esperti cosa si cela dietro le pieghe dell’articolo 24. Sono molto preoccupata perché la stella dell’acqua è quella sotto cui siamo nati. Molti giuristi e tecnici confermano che questa trasformazione possa comportare il pericolo futuro di un ingresso di privati all’interno della costituenda compagine societaria. Parliamo di chilometri di condutture d’acqua, sorgenti e dighe, insomma del cuore acquifero del Mezzogiorno: la nostra attenzione è massima!” fa sapere l’organizzatrice del dibattito Maria Muscarà, Capogruppo del Movimento 5 stelle al Consiglio regionale della Campania.