Campus Salute: settimana all’insegna del “poker” della prevenzione

Un grande fine settimana all’insegna della prevenzione si è appena concluso grazie al Campus Salute, associazione che nasce per attuare un’azione costante di diffusione e promozione della cultura della prevenzione attraverso iniziative di tipo sanitario ed educativo, guidata dalla Prof.ssa Annamaria Colao, Ordinaria di endocrinologia dell’Università “Federico II” di Napoli, nonché, scienziata di fama mondiale e neo eletta presidente della Società Italiana di Endocrinologia per il biennio 2021-2023.

Dal 6 al 9 giugno, 2019, gli “ospedali da campo” hanno preso vita contemporaneamente in quattro diverse città: Minervino Murge (BAT), Pompei, Napoli e Messina.

A Pompei, con una tappa speciale del progetto Campus 3S – Salute Sport e Solidarietà ideato e realizzato con l’associazione Sportform presieduta da Tommaso Mandato, l’obiettivo è stato quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione difficile che stanno vivendo 39 Nonnini della Casa di Riposo “Borrelli” della Città pompeiana. Ad accompagnare l’attività del Campus ancora una volta diversi amici ed artisti come Rosaria De Cicco, Paolo Caiazzo, Francesca Maresca e Gennaro Iezzo.

 

Nel frattempo nella Città pugliese di Minervino Murge grazie alla sinergia consolidata con l’Aslbat, l’Amministrazione Comunale, l’OPI BAT, il coordinamento provinciale della Protezione Civile e numerose associazioni del territorio, nei giorni 6-7 e 8 giugno si è svolta una nuova tappa del progetto Campus3S Salute Sport Solidarietà dedicato alla diffusione della cultura della prevenzione unitamente alla promozione di uno stile di vita sano attraverso la pratica dell’attività fisica.

A Napoli in Villa Floridiana presso il Museo della ceramica Duca di Martina, grazie al supporto del Coordinamento Terrioriale Area Vesuviana di protezione Civile “Vesuvius”, per il secondo anno consecutivo è stata offerta la possibilità ai cittadini di sottoporsi gratuitamente a visite mediche.

A Messina, presso la Villa Dante, grazie alla sinergia con la Direzione Generale AOU G. Martino, Policlinico di Messina, l’associazione “Donare è vita – Corrado Lanzara”, Esercito Italiano Brigata meccanizzata “Aosta” e Comune di Messina – Terza circoscrizione sono state effettuate centinaia di visite gratuite ai tanti cittadini accorsi in villa.

Le tre tappe “canoniche” hanno registrato complessivamente oltre un migliaio di visite specialistiche gratuite, con il picco per quelle endocrinologiche e cardiologiche.