Salerno | Consiglieri del centrodestra all’attacco: “I Pronto soccorso del Ruggi sono un disastro”

Un momento della conferenza stampa

SALERNO. “Criticità presso i Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. Questo il tema della conferenza stampa tenuta dai consiglieri comunali di centrodestra per denunciare una serie di inefficienze. Presenti il consigliere della Lega Giuseppe Zitarosa, quello de La nostra Libertà Antonio Cammarota, di Forza Italia Roberto Celano e di Attiva Salerno Ciro Russomando.

“La sanità in Campania è un disastro – ha dichiarato Roberto Celano – L’unico responsabile è il presidente della Regione Vincenzo De Luca, nonché commissario alla sanità stessa”. E per dimostrarlo analizza la situazione dei Pronto soccorso. “Questo incontro ci è stato sollecitato dagli stessi operatori della sanità – ha spiegato – che vivono e lavorano in condizioni di gravissima difficoltà. Gli spazi del pronto soccorso sono angusti, vi è un affollamento notevole, c’è carenza di personale. Gli utenti vengono tenuti per giorni nel pronto soccorso perché non ci sono posti letto nei reparti”. Utenti che spesso sono costretti a stare su barelle o sedie a rotelle perché mancano i letti. “Ricordo che chi è ricoverato nei pronto soccorso non ha diritto ai pasti per cui vengono somministrati panini con il prosciutto cotto a pranzo e cena”.

Da che cosa dipende questa disorganizzazione complessiva? “Dalla riduzione dei posti letto e dalla temporanea assenza di un’organizzazione valida sul territorio”, denuncia sempre Celano. Dai dati emerge che solo il 15 % degli utenti viene ricoverato, nei restanti casi sono richieste che avrebbero potuto avere soluzione in strutture territoriali opportunamente pensate e “oggi inesistenti”. Manca poi l’assistenza post dimissioni. Per cui, secondo gli operatori, sarebbe necessario un team multiprofessionale.

“Poi c’è la questione della shock room che è sempre occupata da malati. Dovrebbe essere vuota per ospitare dei pazienti in condizioni gravi e d’urgenza, invece ci sono sempre altri malati. Chiediamo l’intervento del sindaco e chiediamo a parlamentari e consiglieri regionali di recarsi presso i Pronto soccorso per vedere in che condizioni è organizzata la sanità”.

Il consigliere Antonio Cammarota ha poi chiarito che si batterà affinchè venga istituita il prima possibile la Consulta della sanità e la stessa sarà oggetto della riforma sugli istituti di partecipazione diretta a cui sta lavorando insieme ad altri colleghi.