Stati Uniti, rinviato il divieto di esportazione per la Huawei a metà agosto

Guerra commerciale tra Usa e Cina

STATI UNITI. La Huawei tira un sospiro di sollievo. Il divieto di esportazione di tecnologia americana sarà rinviato fino a metà agosto.

Un documento del dipartimento del Commercio del Governo degli Stati Uniti spiega, infatti, che sarà necessario del tempo ulteriore per consentire gli aggiornamenti di software e altri obblighi contrattuali. All’azienda sarebbe stata concessa una licenza temporanea con cui potrà acquistare prodotti e servizi americani per mantenere operativi gli smartphone già in commercio, le reti e le apparecchiature esistenti, inclusi gli aggiornamenti software e le patch di sicurezza.

La licenza non riguarda invece l’acquisto di componenti statunitensi destinati alla creazione di nuovi prodotti e si applica ai contratti stipulati prima del 16 maggio, data nella quale la Huawei è finita nella lista nera del commercio.

“Le azioni del governo degli Stati Uniti al momento sottovalutano le nostre capacità”, avrebbe dichiarato il fondatore di Huawei Ren Zhengfei, secondo quanto riporta la Bbc.