Identità digitale. tornano a salire i numeri di Salvini, cala Nicola Zingaretti

“Sulla rete, nella seconda metà di Aprile, tornano a salire i numeri di Matteo Salvini, calano quelli di Luigi Di Maio e Zingaretti, la Meloni sale nell’engagemet ma con meno menzioni”. È lo studio di Identità Digitale, realizzato da Helene Pacitto, che ha monitorato il Web e le forze politiche dal 16 Aprile alla fine del mese, pubblicato sui social.
L’istituto monitora il coinvolgimento totale delle rete (engagement) la capacità, cioè, di essere presenti su siti, sui social, in discussioni, di scatenare commenti, interazioni e le citazioni vere e proprie, le ‘menzioni’.
“I numeri della rete, ripeto, sono la base per la costruzione del consenso e la visibilità delle proposte. Il passo che segue – sottolinea Pacitto – e’il sentiment della rete, degli utenti. È su numeri significativi che si possono costruire proposte”.
“Matteo Salvini  – dice – fa registrare un engagement, coinvolgimento totale della rete, di 1,1M con un +25,1% rispetto ai primi quindici giorni di Aprile, le menzioni sono 36,8K con un +8,6 in più rispetto ai quindici giorni precedenti. Per Luigi Di Maio sale il coinvolgimento della rete, 1,2M e’ l’engagement con un +18,4%, ma calano le menzioni che diventano 27,2k con un -4,9 rispetto all’ultimo rilevamento”.
“Numeri negativi – sottolinea lo studio – per Nicola Zingaretti. Il segretario del Pd, rispetto ai primi quindici giorni di Aprile, raggiunge 17,4 K di engagement, con un -66,2%, e perde posizioni anche nelle menzioni. Le citazioni, infatti, calano dell’1,2% e lo attestano a 1,5K. Giorgia Meloni sale con un + 10,4% nella capacità di scatenare dibattito e discussioni, ed arriva a 20,7K di engagement ma cala nelle menzioni. Per le un -33.8% nelle menzioni e si attesta a 5,3k. Salgono, infine, negli ultimi quindici giorni monitorati i numeri di Berlusconi. Il Cavaliere raggiunge 826,6k nell’engagement (+10,3%) e 24,3k nelle menzioni (+17,8%)”.
Rispetto alla presenza in rete Identità Digitale calcola, poi, il sentiment. Nella seconda metà di Aprile per Matteo Salvini è positivo al 51,8% e negativo al 48,2%, per Luigi Di Maio è positivo al 45,9% e negativo al 54,1%, per Zingaretti è positivo al 66,2% e negativo al 33,8%, per Giorgia Meloni è positivo 51,3% negativo al 48,7%, Per Berlusconi e’ positivo al 43.7% e negativo al 56,3%.