Salerno, la richiesta di Santoro: “Il Comune aderisca alla rottamazione delle cartelle Soget”

Il consigliere Dante Santoro

SALERNO. Il Comune di Salerno aderisca alla rottamazione delle cartelle Soget. È questa la richiesta che arriva dal consigliere comunale Dante Santoro. Tale strumento è previsto dal nuovo “Decreto Crescita” ma con facoltà in capo ai singoli Comuni.

“Migliaia di salernitani versano in stato di difficoltà – ha spiegato il consigliere d’opposizione – non dare lo strumento dell’abbattimento delle sanzioni per chi non è stato in grado di pagare i tributi locali sarebbe una scelta grave e dannosa reiterata da questo sindaco e da questa maggioranza”.

Già l’anno scorso, il consigliere fece questa richiesta all’Amministrazione, ma non ricevette alcuna risposta in merito e i salernitani non hanno potuto aderire alla rottamazione. “Se davvero ancora una volta questa Amministrazione farà orecchie da mercante – ha commentato – sarebbe un ennesimo schiaffo ai cittadini messi a dura prova dalla crisi e dall’eccessiva tassazione di questi anni imposta per pagare i debiti di chi ha governato Salerno. Porteremo questa battaglia presso gli uffici competenti, basta dissanguare i salernitani”.

Per poter applicare la rottamazione delle cartelle Soget, il Comune dovrebbe adottare un apposito regolamento che consentirebbe ai contribuenti di estinguere i propri debiti attraverso il pagamento dell’importo residuo al netto delle sanzioni e, per le multe al Codice della strada, al netto della sola maggiorazione.