Napoli | L’attacco della Sapignoli (Lega) a De Magistris: delle politiche sulla sicurezza usufruiscono anche i Sindaci incompetenti

Il Sindaco pensi a non perdere altri fondi europei come per via Marina
“Non è la settimana, questa, di andare ad “elemosinare” a Roma col cappello in mano per il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ed, infatti, tornano i soliti attacchi strumentali caratterizzanti di una sinistra che è fuori dal mondo e che non ha più consensi.
Sul tema dei migranti il Ministro degli Interni Matteo Salvini ha agito in linea ed in sintonia con ciò che chiedevano gli italiani: più sicurezza per le nostre città, per le nostre famiglie e per i nostri figli, così come d’altronde accade nel resto d’Europa.
Grazie a questa linea anche Sindaci amministrativamente incompetenti come De Magistris usufruiscono di maggiore sicurezza per il proprio territorio”.
È quanto dichiarato in una nota l’avv. Simona Sapignoli, coordinatrice cittadina della Lega – Salvini Premier Napoli, in risposta agli attacchi portati da De Magistris stamani sul tema dei Migranti.
“Più sicurezza vuol dire più presenze turistiche, più tranquillità per i cittadini, economia più florida. De Magistris dovrebbe ringraziare, visto che il “combinato disposto” della sua amministrazione unita ai Governi nazionali di sinistra del recente passato, stava  tramutando interi quartieri di Napoli in zone off limits”, ha continuato la Sapignoli.
“Se fossi nel Sindaco di Napoli mi preoccuperei dei milioni di fondi europei (vedi il cantiere di via Marina) che la città rischia di perdere per via della sua inefficienza e sarei grato alla Lega che da partito di Governo sta stanziando diversi milioni di euro per il rilancio del Sud, della Campania e di Napoli; solo per ricordare alcuni interventi: 320 mln per Bagnoli, 19 mln per asili e manutenzione stradale dal fondo di Sviluppo e Coesione, nuove risorse per Enti locali e per le Zes. Sperando che De Magistris riesca ad utilizzarli e non si faccia come per via Marina.
I cittadini eleggono un Sindaco perché questi dovrebbe occuparsi di fare funzionare al meglio i servizi essenziali al vivere dignitoso della propria città. Ed invece De Magistris pensa che basti, per supplire alla totale mancanza di servizi pubblici che stanno caratterizzando la sua amministrazione, tirar fuori ogni tanto qualche tema di “distrazione di massa”, magari paventando flotte e navi comunali quando l’efficienza della metro e degli autobus sono da città degli anni ’80. Ma i napoletani, per fortuna, non sono così stupidi”, ha concluso l’avv. Sapignoli.
Print Friendly, PDF & Email