Automotive | Intervista all’avvocato Mario Italiano sui temi del “caro RC auto” e della “scatola nera”

Dall’ultimo bollettino statistico Iper per l’Ivass (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), sull’andamento dei prezzi delle RC auto, Napoli in compagnia della toscana Prato, risulta come la provincia più costosa per stipula di Rc Auto. Il costo medio del premio è pari, rispettivamente a 618 e 606 euro,nonostante la media nazionale dei prezzi sia scesa dello 0.5%. Una problematica che investe gli automobilisti in special modo quelli partenopei. Sul tema abbiamo intervistato l’Avvocato Mario Italiano, uno dei massimi esperti di diritto assicurativo e specializzato in consulenza legale per le compagnie assicurative.

Avvocato Italiano, la Campania si classifica come la regione con le tariffe per polizze RC auto più alte d’Italia, con un aumento dei premi che non pare fermarsi. A questa situazione concorre l’elevato numero di frodi rispetto ai sinistri registrati, che fa salire sempre  la Campania, sul primo gradino del podio per numero di truffe. Con quali strumenti legislativi o iniziative delle stesse compagnie, si potrebbe ovviare a questa piaga?

La soluzione idonea a conciliare l’esigenze delle Assicurazioni con le legittime istanze di equità tariffaria degli assicurati è la tecnologia.

E’ auspicabile una sempre maggiore diffusione della scatola nera, l’unico strumento tecnologico che consente alle Imprese assicurative  di valutare correttamente il rischio assicurativo connesso ad un dato soggetto, al fine di determinare correttamente il premio da fargli pagare.

Dunque che cos’è la Scatola Nera? Lei è sicuro che un tale dispositivo offrirebbe dei vantaggi sia alle compagnie che ai client?

La scatola nera è un dispositivo che registra i comportamenti dell’automobilista assicurato, raccogliendo ogni sorta di dato inerente l’uso del veicolo. All’installazione di tale dispositivo, la legge, nella fattispecie l’art. 132 ter del Codice delle Assicurazioni, ricollega il diritto dell’assicurato di ottenere sconti significativi sul premio da pagarsi per la polizza rc auto.

Tali sconti possono avere l’effetto utile di consentire l’accesso alla copertura assicurativa anche a soggetti meno abbienti, ampliando il mercato a favore delle Imprese Assicuratrici; si tratta di una giusta misura di contrasto al fenomeno della circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione rc auto, un fenomeno che troppo spesso si tende a giustificare invocando “il caro assicurazione”.

Dopo una serie di trattative i 28 stati dell’UE hanno trovato un accordo su un nuovo pacchetto normativo in materia autostradale da approvare entro il 2022. Tra le novità c’è l’obbligatorietà proprio della scatola nera, non ancora prevista dall’attuale Codice delle Assicurazioni Private. Crede si debba andare in questa direzione?

Si tratta di una soluzione auspicabile; ciò darebbe la possibilità alle Assicurazioni di aumentare l’offerta di polizze a prezzo inferiore, praticando una soluzione “win-win, nel senso che a guadagnarci sarebbero sia gli assicurati che le stesse Imprese assicurative.

Ciò detto, diviene cruciale per le Compagnie assicurative investire nello sviluppo di questi dispositivi, anche in considerazione del ruolo sempre più importante che i big data hanno assunto ed assumeranno nel campo assicurativo.

La concorrenza nel mercato delle Assicurazioni agirà in favore di quelle hanno già investito e continueranno ad investire in ricerca e sviluppo di dispositivi quali la scatola nera e similari, rendendole più competitive rispetto a qualsiasi tipo di rischio e soggetto assicurato.

Print Friendly, PDF & Email