Sessismo | Ass.Gaeta: Basta svilire le donne, evitiamo altre “vessicchiate”!

”Apprendo sbigottita del modo in cui il giornalista Sergio Vessicchio abbia espresso le sue maschiliste e becere considerazioni sull’assistente dell’arbitro durante una telecronaca solo perché donna. ” Così l’Assessore Roberta Gaeta ha commentato l’uscita sessista del giornalista sportivo Sergio Vessicchio che durante la telecronaca di un match di Eccellenza tra Agropoli-Sant’Agnello ha offeso la guardalinee Annalisa Moccia con queste parole: “E’ uno schifo vedere le donne venire a fare gli arbitri in un campionato in cui le società spendono centinaia di migliaia di euro, è una barzelletta della Federazione una cosa del genere”.

Ferma la condanna dell’Assessore Gaeta”Desta ancora più perplessità il suo tentativo patetico di scuse attraverso i social, che sono ancora più aberranti del fatto in sé. Non sappiamo se siamo di fronte a un maldestro tentativo di autopromozione del Vessicchio stesso, ma sappiamo che non possiamo tollerare, dopo quanto è stato espresso dal Comune, dalla città metropolitana, da questa amministrazione e dalle amministrazioni campane, comportamenti di questo tipo. Non stigmatizzarli significherebbe non dare seguito a quanto abbiamo detto e urlato in occasione dell’8 marzo. È per questo che mi farò promotrice nei prossimi giorni di un incontro con il presidente Ottavio Lucarelli e l’Ordine dei Giornalisti campano, che ha opportunamente sospeso il giornalista.”’

L’Assessore ha così proseguito: ”Ritengo che tutta la società civile unita debba mettere in un angolo queste vergognose pratiche che sviliscono tutto il comparto degli esperti dell’informazione e già da ora metto a disposizione la nostra competenza e la nostra presenza sul territorio per lavorare in sinergia con gli altri stakeholder e far sì che di “vessicchiate” del genere non se ne vedano più”.