+++ Flash +++ Caso “Diciotti”: Senato nega autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro Salvini

Il Senato della Repubblica ha respinto la richiesta di autorizzazione a procedere, partita dal tribunale dei ministri di Catania in merito alla vicenda della nave “Diciotti”, nei confronti del Ministro degli Interni Matteo Salvini. I giudici chiedevano di poter processare per sequestro di persona (a bordo della nave bloccata nel porto di Catania per cinque giorni vi erano 177 migranti) il leader della Lega, nonostante la richiesta motivata di archiviazione pervenuta in precedenza dalla procura di Catania.

Ma così non sarà. Infatti, nonostante la votazione resterà aperta sino alle ore 19.00, dai voti espressi sin dalle ore 13.00 (orario di inizio delle votazioni) appare chiaro che il quorum necessario a negare l’autorizzazione del Senato sia già stato superato: la maggioranza assoluta di 161 senatori, necessaria ad evitare il processo a Salvini, è già stata abbondantemente sforata con, attualmente, 232 voti contrari.

Questo ha fatto si che la relazione presentata dal Presidente della Giunta per le immunità dei Senatori Maurizio Gasparri, nella quale lo stesso chiedeva al Senato di negare l’autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro, fosse approvata.

Oltre ai partiti di Governo Lega e Cinque Stelle (salvo due defezioni dei dissidenti Paola Nugnes e Elena Fattori che hanno votato in contrasto con il proprio partito e saranno deferite al collegio dei probiviri del Movimento) hanno votato no i Senatori di Fratelli d’Italia, Forza Italia e del Gruppo Misto.

Si sono espressi favorevolmente alla autorizzazione a procedere il Pd e Leu.

“Non avrei mai pensato di intervenire per un’accusa di sequestro di persona ma lo faccio volentieri perché da mesi lavoro per gli interessi degli italiani”, ha dichiarato un Ministro Salvini commosso durante il suo intervento in aula. “Continuerò senza paura”,  ha aggiunto, ringraziando anche gli alleati di Governo dei 5 stelle: “queste cose si fanno in due”.

In diretta dal Senato, ho qualcosa da dirvi. Mi seguite?

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 20 marzo 2019

A margine dell’inizio della votazione, poi, il Ministro ha postato sulla propria pagina facebook: “Per l’Italia e per i miei figli non ho e avrò mai paura, per loro lavoro e sono pronto a tutto. Dedico la mia vita a questo splendido Paese”.