Napoli | Gioventù Nazionale: “No alla paghetta di cittadinanza. La soluzione si chiama lavoro”

La federazione napoletana di Gioventù Nazionale, movimento giovanile di Fratelli d’Italia, la mattina del 6 Marzo è scesa nella centralissima via Toledo per dire no al reddito di cittadinanza.

Goliardicamente i giovani di GN hanno esposto in un cesto le loro lauree mettendole in vendita, ed hanno esposto uno striscione con scritto “Reddito senza lavoro, popolo senza decoro”.

Vincenzo Riemma, neo-presidente provinciale di GN ha le idee chiare: “I dati Istat sono impietosi, e mostrano come le regioni del Sud Italia siano quelle con il tasso di Disoccupazione Giovanile più elevato d’Europa. Il nostro movimento è composto da studenti e lavoratori, che conoscono le problematiche e le difficoltà che si presentano nel trovare lavoro dopo anni di studio universitario, e ci sentiamo mortificati da questa situazione surreale. Non è un caso che la quinta città al mondo con più Italiani under 30 sia Londra, dove i nostri migliori talenti (tantissimi dalla Campania) scappano per trovare fortuna.
E’ in atto la più grande fuga di cervelli verso l’estero della storia, ed un governo serio permetterebbe alla nostra “meglio Gioventù” di mettere radici e trovare futuro in Patria. Soltanto col lavoro si dà dignità e riscatto ad un popolo, il resto è elemosina”.

Print Friendly, PDF & Email