Picarone: Concessioni demaniali, Di Scala confonde le acque

NAPOLI  –Le dichiarazioni della consigliera Di Scala sulle concessioni demaniali dimostrano una di queste sue cose: non sa leggere le carte, in particolare il Decreto Dirigenziale n. 10 del 2019; cerca di confondere le acque per raccattare un po’ di consenso dagli operatori balneari”.

È quanto afferma il Presidente della Commissione Regionale Bilancio e Finanze, Demanio e Patrimonio, Francesco Picarone.

Queste le uniche possibili alternative, tertium non datur – aggiunge Picarone, che sottolinea: “il Decreto citato in realtà è molto chiaro nel riferirsi, per la sospensione delle procedure in corso, alle sole concessioni in area portuale perché coglie un elemento di ambiguità riferito unicamente a tali fattispecie nella norma nazionale che dispone la proroga di 15 anni. Nessun problema per le concessioni demaniali che interessano i balneatori, peraltro di competenza comunale. La Regione Campania è per semplificare le procedure. Nella chiarezza. I consiglieri regionali non debbono alimentare la confusione”.

Print Friendly, PDF & Email