Napoli | Cittadini e Municipalità in piazza contro il restyling di via Partenope “Investire in servizi e manutenzione”

NAPOLI – “Una grande partecipazione. I cittadini di Napoli, ed in particolare quelli della prima Municipalità, chiedono attenzione per i temi concreti e sono contro le operazioni inutili”.

284ba7ac-5019-465c-a63c-e7fd1a572559.JPGCosì Angela Russo, assessore alla prima Municipalità di Napoli, a margine della raccolta firme promossa in piazza Santa Caterina a Napoli per sensibilizzare l’Amministrazione ed il Sindaco De Magiatris. Un primo appuntamento che sarà ripetuto in altre zone della città. “I cittadini e le associazioni, era prevedibile, chiedono di stoppare il restyling di via Partenope per concentrarsi sulle altre arterie del centro e sui servizi. I tredici milioni di euro previsti – dice la Russo – devono essere destinati, in via prioritaria, alla manutenzione ed ai sevizi più utili per i cittadini”. Per l’occasione gli organizzatori hanno esposto le foto delle zone più critiche, quelle che richiedono interventi immediati. L’iniziativa promossa dalla Municipalità, in testa il presidente De Giovanni con gli assessori ed i consiglieri, ha raccolto una nutrita partecipazione e, già, centinaia di firme. In piazza, attivissimo, il consigliere Mimmo Addattilo. “E’spesa inutile e prevedere ‘pietra lavica’ – ricorda la Russo – aumenterebbe i costi di manutenzione negli anni”. Cittadini dunque sul piede di guerra. “Utilizzare 13 milioni di euro per il restyling di via Partenope e Via Nazario Sauro, e’ un atto contro i napoletani” è il parere unanime dei partecipanti. Sul tema si sono espresse già molte associazioni, oggi ‘Cittadinanza Attiva’ con Lucio Mauro, ed il consiglio alla unanimità grazie all’azione di stimolo di Anna Bruno.