Cinque: Autonomia Regioni del Nord, nel contesto globale è inutile scorciatoia

NAPOLI – “La questione fondamentale nella discussione sull’autonomia è il livello essenziale delle prestazioni, che va garantito a tutti i cittadini italiani, e il merito dell’iniziativa per l’autonomia delle Regioni del Nord è di aver riaperto questo tema e quello della determinazione dei fabbisogni standard, che potrebbe essere vantaggioso per il Sud, e della perequazione a favore dei territori economicamente più deboli”.
È quanto ha affermato l’assessore regionale al Bilancio, Ettore Cinque, intervenendo, oggi, alla presentazione della ricerca di Censis sul regionalismo differenziato.

“Nel momento in cui la ‘torta’ si e’ ridotta, a causa della crisi economica, la richiesta di autonomia delle Regioni del Nord, ricche e cosiddette virtuose, legata ai criteri del numero di abitanti e del trattenimento dei residui fiscali, è una provocazione ed una inutile scorciatoia, che rivela una visione concentrata e ristretta sulle singole ‘fette’, in uno scenario globale devastante nel quale la risposta non può e non deve essere dare vita a staterelli del tutto irrilevanti nei confronti dell’Europa e del mondo” – ha aggiunto l’esponente della Giunta De Luca.
Print Friendly, PDF & Email